Cia Alessandria: Daniela Ferrando nuova presidente provinciale

Aiuta il giornalismo indipendente

Supporta La Pulce nell'Orecchio in questo periodo difficile in cui l'informazione, anche quella scomoda, fa la differenza sulle fake news e la misinformazione.

Alessandria – Cambio nei vertici di Cia, Confederazione Italiana Agricoltori, di Alessandria. Daniela Ferrando è la nuova presidente provinciale che subentra all’allevatore Gian Piero Ameglio, dopo due mandati quadriennali non più rinnovabili.
L’elezione, all’unanimità, è avvenuta ieri nel corso dell’Assemblea dei soci che si è tenuta nella sede dell’Associazione Cultura e Sviluppo ad Alessandria.
Quarantacinque anni, laureata in Agraria, Daniela Ferrando è imprenditrice agricola dal 2008. Ha rilevato l’azienda del nonno a Trisobbio e l’ha trasformata a indirizzo corilicolo, in seguito ha avviato l’attività apistica.
È stata presidente di Zona Cia Acqui Terme e dal 2021 vicepresidente provinciale insieme a Massimo Ponta (che conferma questo ruolo). È la prima presidente donna nella storia di Cia Alessandria.
“Il primo pensiero va a chi ha collaborato con me tutti in questi anni che hanno costituito un percorso di crescita, personale e lavorativo. Devo un ringraziamento a ciascuno di loro. Termino il mandato con grande soddisfazione, per aver lavorato con uno staff e con un clima caratterizzati sempre da serenità e buona collaborazione – il commento di Gian Piero Ameglio – è stato un piacere rappresentare un’ Organizzazione solida che mostra un futuro certo e che prosegue adesso con altri validi imprenditori alla guida. Il riferimento delle aziende deve restare forte: le imprese agricole non possono ormai lavorare senza un sistema organizzato che le supporti”.
“Ringrazio per la fiducia i soci Cia, la Giunta e il presidente uscente, da cui colgo il testimone – ha affermato la neopresidente Ferrando – continuerò il lavoro strutturato negli ultimi anni per tutelare e valorizzare l’agricoltura alessandrina. Mi impegnerò a rappresentare tutte le aziende associate, tra loro molto diverse per tipologia, produzione e area territoriale; ascolterò le esigenze di tutti e lavoreremo per cercare soluzioni alle criticità e per dare maggiore slancio ai comparti già attivi”.
Presente all’elezione anche il presidente nazionale Cia Dino Scanavino, il presidente regionale Gabriele Carenini e il nuovo Comitato esecutivo, composto dai presidenti Zonali, che con il Presidente forma l’organo decisionale e di rappresentanza provinciale: Davide Sartirana (Alessandria), Marco Deambrogio (Casale Monferrato), Matteo Massa (Tortona), Domenico Biglieri (Novi Ligure), Piero Trinchero (Acqui Terme), Gabriele Gaggino (Ovada). Il direttore Paolo Viarenghi è confermato.



PER CONTINUARE A LEGGERE DEVI REGISTRARTI GRATUITAMENTE. POTRAI CONTINUARE A LEGGERE E RICEVERE I CONTENUTI EXTRA