L’Alessandria al “Mocca” affonda contro il Monza

Aiuta il giornalismo indipendente

Supporta La Pulce nell'Orecchio in questo periodo difficile in cui l'informazione, anche quella scomoda, fa la differenza sulle fake news e la misinformazione.

Alessandria (Alessandria 0 – Monza 3) – Ancora una sconfitta, la seconda consecutiva per 3-0, per l’Alessandria che al “Mocca” contro il Monza, squadra che ambisce alla promozione in Serie A e dunque con un organico più attrezzato, rimedia un 3-0 figlio di una gara che ha visto un’autorete nel primo tempo ad opera di Di Gennaro e poi, nella ripresa, un eurogol di Ciurria e il terzo sigillo ad opera di Gytkjaer al 45′.
Per i Grigi da segnalare solo un palo colpito da Milanese sempre nella ripresa.
Squadra a trazione anteriore quella schierata da Moreno Longo con Marconi che torna titolare, con Palombi e Fabbrini alle spalle. In panchina i due diffidati della linea arretrata, dove può posizionarsi Casarini. A sinistra va Mattiello e Milanese torna in mediana, insieme a Ba.
La cronaca.
Al 5′ ammonito Marconi per intervento su Carlos Augusto.
Al 12′ punizione per l’Alessandria da buona posizione. Batte Casarini, per Fabbrini, doppio dribbling sulla linea di fondo.
Al 16′ Monza pericoloso: Ciurria si inserisce bene al limite, conclusione due metri sulla traversa.
Al 32′ gran tiro di Valoti dal limite, vicinissimo al palo.
Al 33′ Alessandria pericolosa: Milanese ruba un pallone sulla trequarti e s’invola, ma sbaglia il passaggio in profondità.
Al 41′ Monza in vantaggio con Ciurria che entra in area da destra, salta Mattiello e mette in area, sottoporta, per Mancuso. Di Gennaro fa autogol nel tentativo di anticiparlo.
Dopo 2′ di recupero finisce il primo tempo sul risultato di 0-1.
Nella ripresa nessun cambio nelle file dell’Alessandria.
Al 15′ Alessandria vicina al pareggio: Ba serve Milanese, sinistro incrociato dal limite, Di Gregorio è battuto, ma la palla si infrange sul palo. Riprende palla Mustacchio e per due volte la difesa respinge.
Al 17′ raddoppio del Monza con un eurogol di Ciurria.
Al 25′ primi due cambi per l’Alessandria: dentro Gori e Chiarello, per Ba e Marconi.
Al 31′ dentro anche Barillà.
Al 45′ terzo gol del Monza con Gytkjaer che si presenta da solo davanti a Pisseri e lo batte.
Dopo 5′ di recupero il triplice fischio del signor Camplone. Il Monza sale sempre più verso la vetta mentre l’Alessandria è sempre più impantanata in zona retrocessione. Domenica a Terni serviranno assolutamente punti.

Alessandria (3-4-3): Pisseri; Prestia, Di Gennaro (39’st Benedetti), Casarini; Mustacchio, Ba (25’st Gori), Milanese (31’st Barillà), Mattiello; Palombi, Marconi (25’st Chiarello), Fabbrini. A disp.: Crisanto, Cerofolini, Parodi,Ariaudo, Corazza, Pellegrini, Ghiozzi, Mantovani. All.: Longo
Monza (3-5-2): Di Gregorio; Sampirisi, Paletta, Carlos Augusto; Molina, Ciurria (25’st Ramirez), Machin (25’st Mazzitelli), Barberis D’Alessandro (37’pt Pedro Pereira); Mancuso (22’st Gytkjaer), Valoti (21’st Colpani) A disp.: Lamanna, Donati, Caldirola, Siatounis, Antov, Brescianini, Vignato. All.: Stroppa
Arbitro: Camplone di Pescara
Reti: pt 41′ autogol Di Gennaro; st 17′ Ciurria, 45′ Gytkjaer
Ammoniti: arconi, Fabbrini, Paletta, Machin, Ba per gioco falloso
Corner: 3-3
Recuperi: 2+5
Note: serata fresca, terreno in buone condizioni. Spettatori: 2100 circa, incasso 19.611 euro.



PER CONTINUARE A LEGGERE DEVI REGISTRARTI GRATUITAMENTE. POTRAI CONTINUARE A LEGGERE E RICEVERE I CONTENUTI EXTRA