Entro il 2023 Ovada avrà il suo nuovo polo scolastico

Aiuta il giornalismo indipendente

Supporta La Pulce nell'Orecchio in questo periodo difficile in cui l'informazione, anche quella scomoda, fa la differenza sulle fake news e la misinformazione.

Ovada – Nel corso della visita del presidente della Regione Piemonte, Alberto Cirio, in diverse zone della provincia di Alessandria, uno dei momenti più significativi è stato la firma dell’accordo di programma sulla riqualificazione dell’edilizia scolastica di Ovada che prevede uno stanziamento di 2,7 milioni di euro, dei quali 2,3 milioni a carico della Regione Piemonte e 400.000 della Provincia di Alessandria, per la realizzazione dei nuovi laboratori dell’Istituto Tecnico Industriale Statale “Carlo Barletti” nell’ambito del più ampio progetto di un nuovo Polo scolastico che consentirà di riunire nel medesimo sito gli Istituti di istruzione superiore di Ovada, garantendo di soddisfare il fabbisogno di aule, un’equilibrata organizzazione territoriale del sistema e l’eliminazione delle locazioni.
La conclusione dei lavori è prevista entro il 2023.
“Questa è una di quelle firme che sono felice di mettere, perché siamo riusciti a sbloccare i lavori per una scuola che Ovada attende da anni – ha dichiarato il presidente Cirio – era il 2007 quando l’intesa è stata siglata e 15 anni di burocrazia non hanno davvero senso, mai, e ancor più per luoghi preziosi come le scuole che ogni giorno accolgono i nostri figli e devono farlo al meglio e in sicurezza”.
“La Provincia di Alessandria – ha evidenziato il presidente della Provincia Enrico Bussalino – firma un vero e proprio contratto e si impegna con la Regione Piemonte a ridare vita a lavori di ristrutturazione programmati dal 2007 e caduti nello stallo della burocrazia. Siamo riusciti, grazie a un lavoro faticoso e impegnativo dei tecnici e degli uffici, a rilanciare una tra le funzioni più importanti dell’ente che rappresento: la sicurezza e la qualità delle scuole in cui i ragazzi studiano e si formano. Questa iniziativa riguarda tutto il territorio dell’Ovadese e coinvolge centinaia di giovani. Il nostro intento è tutelare le nuove generazioni e la sicurezza di una scuola, che garantisce qualità, è una priorità nei nostri obiettivi”.
“Desidero ringraziare la Regione e la Provincia – ha affermato il sindaco di Ovada Paolo Lantero – questa è certamente una scuola importante per la città, ma che dà una risposta ad un territorio ben più ampio che comprende l’Ovadese e la Valle Stura, inclusa la parte ligure che da sempre gravita su quest’area del Piemonte. Si tratta del completamento di un intervento che giunge in un momento faticoso per la scuola in genere e che crea un buon ottimismo per il futuro. Agli ottimi insegnanti dell’Istituto ovadese si aggiungerà, dunque, anche il completamento della struttura”.
Presenti alla firma il vicepresidente della Provincia Matteo Gualco e l’assessore Vittoria Poggio, che con l’assessore Marco Protopapa rappresenta l’Alessandrino nella Giunta regionale.



PER CONTINUARE A LEGGERE DEVI REGISTRARTI GRATUITAMENTE. POTRAI CONTINUARE A LEGGERE E RICEVERE I CONTENUTI EXTRA