Polizia Locale, cassa esterna per pagare le multe. Controlli e prima denuncia

Il Comando della Polizia Municipale comunica che, relativamente all’Ufficio Contravvenzioni, nel vialetto posto all’ingresso del Comando è stata allestita una postazione che consente agli utenti, senza entrare all’interno della palazzina Comando, di poter visionare le immagini dei verbali di infrazioni semaforiche.

Tale postazione esterna segue gli stessi orari della Cassa per il pagamento dei verbali di accertamento di violazioni di competenza della Polizia Municipale:

– il martedì, dalle ore 14 alle ore 19
– il sabato dalle ore 8.30 alle ore 12.30

Si ricorda che è possibile effettuare il pagamento dei soli verbali di accertamento di violazioni del Codice della Strada notificati anche mediante bonifico bancario, intestato a:

Comune di Alessandria – IBAN: IT63R0760110400000066864117

specificando obbligatoriamente nella causale di versamento i seguenti dati:

N. registro verbali – N. verbale – Targa veicolo

Il pagamento dei bollettini di C/C postale è possibile anche presso le tabaccherie aderenti alla Federazione Italiana Tabaccai convenzionate con Banca ITB.

Al contempo, il Comandante Vicario Alberto Bassani segnala che proseguono, d’intesa con le altre Forze dell’Ordine, i controlli del territorio sia relativamente alla circolazione delle persone, sia per le aperture delle attività economico-commerciali secondo gli orari consentiti.

A questo riguardo, nella giornata di ieri, 9 marzo, è stata accertata l’apertura da parte di un’attività di ristorazione in violazione al divieto di svolgimento dell’attività oltre le ore 18. Per questo motivo il titolare sarà deferito.

L’Assessore alle Politiche di Valorizzazione e Sviluppo del Personale della Polizia Locale, Monica Formaiano, ringrazia il Comando della Polizia Municipale «per l’impegno e la professionalità con cui, in questa grande situazione di emergenza, si sta prodigando con il proprio Personale per garantire il rispetto di norme certamente rigide ma la cui violazione può mettere in pericolo la popolazione a causa della facilità delle modalità di contagio. A questo riguardo, sia la postazione esterna presso la Palazzina del Comando, sia il proseguimento dei controlli vanno interpretati come misure veramente “a favore” della nostra comunità e per il perseguimento di un bene primario quale la salute di tutti».