L’Osservatorio Turistico della provincia, Alexala fa sul serio

Aiuta il giornalismo indipendente

Supporta La Pulce nell'Orecchio in questo periodo difficile in cui l'informazione, anche quella scomoda, fa la differenza sulle fake news e la misinformazione.

Alessandria – È stato presentato, ieri mattina, ad Alexala da Vittoria Poggio, Assessore alla Cultura, al Turismo e al Commercio della Regione Piemonte, Beppe Carlevaris, Presidente di Visitpiemonte e Cristina Bergonzo, Responsabile dell’Osservatorio Turistico della Regione Piemonte, il progetto dell’Osservatorio Turistico della Provincia di Alessandria.
Attraverso l’analisi dei cosiddetti “big data” l’Osservatorio si propone di fornire informazioni utili a comprendere meglio la tipologia dei visitatori presenti sul territorio e le loro abitudini di acquisto, andando più a fondo nella profilazione del turista, anziché limitarsi ai numeri sulle presenze, sulla durata dei soggiorni o sulla provenienza. L’obiettivo generale è la promozione e lo sviluppo del turismo sul territorio alessandrino, che rappresenta oggi una delle risorse più importanti per lo sviluppo dell’economia di ogni regione e ricopre sempre più un ruolo principale nell’industria del terzo millennio.
Proprio grazie all’utilizzo di analisi, studi e monitoraggi in linea con l’impostazione “marketing oriented” l’Osservatorio potrà fornire strumenti utili per soddisfare o, meglio ancora, anticipare, le richieste e le esigenze del turista, in un’ottica di una sempre maggiore “customer satisfaction”.
“Il turismo è una grande risorsa economica e culturale per il nostro territorio – ha commentato Roberto Cava, presidente di Alexala – come tale ha bisogno di essere supportata e sostenuta da azioni concrete e costruite su basi solide: in un panorama profondamente cambiato e ancora in evoluzione, è fondamentale fornire ai nostri operatori dati e informazioni utili a programmare meglio e in modo più preciso le nostre modalità di accoglienza. Si tratta dunque di uno strumento essenziale per continuare a far crescere economicamente il territorio.”
A confermare l’utilità di questo genere di lavoro, soprattutto dopo i cambiamenti nei flussi turistici e delle dinamiche di viaggio dettate dai lunghi anni di pandemia, è stata portata l’esperienza dell’Osservatorio Turistico della Regione Piemonte, che opera in VisitPiemonte – DMO, società in house della Regione Piemonte e di Unioncamere Piemonte che si occupa della valorizzazione turistica e agroalimentare del territorio.
Sulla scorta dell’Osservatorio Langhe Monferrato Roero, la proposta è stata dunque quella di dar vita ad un Osservatorio specifico locale per l’area dell’Alessandrino, per supportare il territorio nell’attività di riacquisizione dei movimenti turistici e di acquisizione di nuovi segmenti anche attraverso lo sviluppo di nuovi prodotti legati ad esperienze turistiche innovative.
redazione@lapulceonline.it



PER CONTINUARE A LEGGERE DEVI REGISTRARTI GRATUITAMENTE. POTRAI CONTINUARE A LEGGERE E RICEVERE I CONTENUTI EXTRA