Pisseri salva l’Alessandria: a Crotone i Grigi non vanno oltre lo 0-0

Aiuta il giornalismo indipendente

Supporta La Pulce nell'Orecchio in questo periodo difficile in cui l'informazione, anche quella scomoda, fa la differenza sulle fake news e la misinformazione.

Crotone (Crotone 0 – Alessandria 0) – Pareggio a occhiali per l’Alessandria che a Crotone, penultima in classifica, non va oltre lo 0-0 ma deve anche ringraziare in super Pisseri che è decisivo in almeno un’occasione nel primo tempo e poi, nella ripresa, para un rigore a Maric.
Insomma un punto comunque pesante per i piemontesi, rimasti anche in dieci per l’espulsione di Mattiello, che però ne perdono due sul Vicenza che ha battuto la Ternana.
La cronaca.
Longo cambia i due centrali di centrocampo, riportando Casarini e Ba titolari. L’altra novità è Prestia di nuovo dall’inizio, nella linea di difesa composta anche da Di Gennaro e Parodi.
Modulo quasi speculare anche per il Crotone con Modesto che ripropone i tre dietro, alza Schnegg a sinistra e inserisce Calapai a destra e in avanti, alle spalle di Maric, ci sono Kargbo e Kone.
Al 2′ subito un grande intervento di Pisseri che alza sopra la traversa una conclusione di Maric.
Al 6′ segna il Crotone: colpo di testa di Maric su cross di Calapai. L’attaccante del Crotone ha però toccato la palla con la mano e l’arbitro annulla la rete dopo la segnalazione del Var.
All’ 11′ Golemic salva in angolo, rischiando l’autogol sulla conclusione di Mustacchio.
Al 26′ sul traversone di Maric dalla line di fondo, Kargbo non arriva per la deviazione.
Al 42′ su una ripartenza dei Grigi, la conclusione di Fabbrini, è ammorbidita da una deviazione.
Il primo tempo si conclude senza altre occasioni degne di nota.
Nella ripresa stessi ventidue in campo.
Al 16′ occasione gol per l’Alessandria: Ba lancia in area Chiarello che, a tu per tu con Festa, gli calcia addosso.
Al 21′ primo cambio per l’Alessandria: dentro Palombi per Fabbrini.
Al 24′ rigore a favore del Crotone per intervento di Casarini su Kone. Batte Maric ma Pisseri fa un miracolo e respinge.
Al 26′ dentro Mattiello e Milanese per Mustacchio e Ba.
Al 29′ ammonito Prestia, che salterà Frosinone.
Al 35′ Palombi incrocia dal limite, Festa allunga in angolo.
Al 42′ dentro anche Gori per Chiarello.
Al 43′ Grigi in dieci: secondo giallo per Mattiello.
Dopo 4′ di recupero l’arbitro Marini di Roma fischia la fine. L’Alessandria strappa un punto importante ma resta comunque invischiata nella zona per non retrocedere. Sabato 12 marzo, a Frosinone, serviranno assolutamente i tre punti.

Crotone (3-4-2-1): Festa; Nedelcearu (17’st Adekanye), Canestrelli, Golemic; Calapai, Estevez, Awua, Schnegg; Kone (34’st Mulattieri), Kargbo; Maric. A disp.: Saro, Cuomo, Vulic, Marras, Nicoletti, Giannotti, Borello, Sala, Mogos, Schirò. All.: Modesto
Alessandria (3-4-3): Pisseri; Parodi, Di Gennaro, Prestia; Mustacchio (26’st Mattiello), Casarini, Ba (26’st Milanese), Lunetta; Chiarello (41’st Gori), Corazza, Fabbrini (21’st Palombi). A disp.: Crisanto, Cerofolini, Benedetti, Ariaudo, Barillà,Ghiozzi, Mantovani, . All.: Longo
Arbitro: Marini di Roma1
Ammoniti: Estevez, Kone, Golemic, Prestia, Calapai, Mattiello, Canestrelli per gioco falloso, l’allenatore Modesto per proteste
Espulsi: Mattiello al 43′ st per somma di ammonizioni
Corner: 5-8
Recuperi: 2+4
Note: giornata fredda, pioggia dai primi minuti di gioco. Terreno in discrete condizioni. Spettatori: 2000 circa.



PER CONTINUARE A LEGGERE DEVI REGISTRARTI GRATUITAMENTE. POTRAI CONTINUARE A LEGGERE E RICEVERE I CONTENUTI EXTRA