Con “Rete Teatri” al via un progetto per l’incremento degli spettacoli dal vivo e la valorizzazione dei territori

Aiuta il giornalismo indipendente

Supporta La Pulce nell'Orecchio in questo periodo difficile in cui l'informazione, anche quella scomoda, fa la differenza sulle fake news e la misinformazione.

Acqui Terme – Si chiama “Rete Teatri” ed è il progetto nato dalla sinergia dell’Associazione Culturale Orizzonte di Roma, CasaGrassi Serole, il Teatro Testaccio di Roma, Quizzy Teatro di Alessandria e l’Associazione Culturale Stella Nova di Alessandria con l’obiettivo di rivitalizzare teatri ma anche spazi adatti a rappresentazioni all’aperto, di piccoli e medi Comuni italiani.
In questa prima fase si è concentrata l’attenzione su comuni e organizzazioni del Piemonte e della Liguria. Il progetto, nello specifico, propone un cartellone di oltre 13 spettacoli per la stagione 2021-22 sia per un pubblico adulto, sia per bambini e famiglie, che sarà condiviso nei Teatri dei Comuni e delle organizzazioni aderenti al progetto. Il cartellone è proposto senza alcun esborso da parte dei Comuni o delle organizzazioni, e si autofinanzia attraverso la biglietteria che per la stagione in corso è fissato 13 euro di cui 1 euro a biglietto sarà devoluto ad un ente/associazione benefica proposta da ciascun comune.
In ogni località saranno mediamente portati in scena dai tre ai cinque spettacoli.
In partnership con Rete Teatri, la società Good Mood di Roma (www.goodmoodcanonico.it), nota società di produzioni teatrali a livello nazionale, sarà garantita la possibilità di ampliare l’offerta di spettacoli oltre al “pacchetto” attualmente proposto. Inoltre il progetto è un effettivo e concreto veicolo di diffusione della conoscenza delle diverse realtà turistiche ed economiche dei singoli comuni che si potranno avvalere di tutti i vantaggi insiti nel concetto di rete, attraverso la presenza personale ad ogni spettacolo portato in scena in uno qualsiasi dei comuni della rete, o anche solo con materiale informativo che potrà essere distribuito durante l’evento. La collaborazione tra Rete Teatri e i comuni aderenti non si limita alle sole rappresentazioni teatrali ma prevede l’ideazione di progetti nati con le realtà culturali attive nel territorio (Associazioni, Biblioteche, Musei, ecc.) nell’ottica di una più diretta partecipazione dei cittadini alle iniziative e quindi una maggiore partecipazione alle attività legate allo spettacolo dal vivo.
Sarà inoltre possibile sottoscrivere un abbonamento non nominativo, agli spettacoli che potrà essere utilizzato in ognuna delle sedi teatrali del circuito. Questo per incrementare l’interscambio di pubblico tra i vari comuni aderenti.
Per quanto concerne i Comuni e gli enti aderenti, ad oggi hanno già aderito all’iniziativa: il Comune di Bistagno (AL), il Comune di Capriata D’Orba (AL), il Comune di Carbonara Scrivia (AL), il Comune di Cartosio (AL), il Comune di Cortemilia (CN), il Comune di Francavilla Bisio (AL), il Comune di La Morra (CN), il Comune di Monastero Bormida (AT), il Comune di Montechiaro d’Acqui (AL), il Comune di Pasturana (AL), il Comune di Pontestura (AL), il Comune di Quargnento (AL), il Comune di Ricaldone (AL), il Comune di Spigno Monferrato (AL), il Comune di Tassarolo (AL), l’Associazione Culturale Ripa Nemoris di Sommariva Bosco (CN), il Teatro Testaccio di Roma. In fase di accordo: Il Comune di Merana (AL), l’Associazione Mombart di Mombaldone (AT), Il Comune di Roccaverano (AT), Il Comune di Pietra Ligure (SV).
Sono in fase di accordo un cospicuo numero di altri Comuni e Associazioni piemontesi e liguri che saranno pubblicati sul sito web rete-teatri.it non appena sarà formalizzato l’accordo.
Gli spettacoli proposti per la stagione 2022 sono:
PAROLE A VANVERA – DELIRI DI DUE GENERAZIONI di e con Monica Massone, Paolo La Farina.
Spettacolo comico, in interazione col pubblico: la parodia della comunicazione e dei linguaggi mediatici, dei modelli sociali e dei fenomeni di costume tra gli anni ’70 e ’90 del secolo scorso.
O SCIÖ RATTAELLA di e con Gian Domenico Solari.
Spettacolo comico in lingua ligure, un omaggio in monologhi e canzoni al grande attore e umorista genovese Giuseppe Marzari.
L’ANGELO DI MONTEVERDE di P. La Farina, con Monica Massone, Paolo La Farina.
Spettacolo evocativo e poetico, l’incontro e il dialogo tra lo scultore Giulio Monteverde, originario di Bistagno, noto a livello mondiale, e la sua “creatura” più conosciuta, “viva” nella sua perfezione espressiva, l”Angelo della Resurrezione”.
MA LASCIAMOLO LI’ di e con Gianluca Blumetti.
Spettacolo comico di Gianluca Blumetti, finalista a “Italia’s got talent”, da cui ha origine il titolo – tormentone di uno tra i tanti personaggi a cui l’artista dà vita per raccontare un percorso personale: dalla Calabria a Roma, dalla sicurezza di un lavoro fisso all’incertezza del mestiere più bello e più strano al mondo, quello dell’attore.
STREGHE di P. La Farina con Monica Massone, Paolo La Farina, Michela Marenco, musica dal vivo di Benedetto Spingardi.
Dramma storico, la storia vera di un processo per stregoneria accaduto a Spigno, in Valle Bormida, nel 1631, e arrivato sino a interessare il Sant’Uffizio, in una lotta tra Potere Secolare e Temporale ai danni di 14 innocenti, donne ma anche uomini ingiustamente condannati e uccisi.
METTI LA MAMMA IN QUARANTENA di e con Shara Guandalini.
Spettacolo comico di Shara Guandalini, i 50 e passa giorni di una mamma qualsiasi in pieno lockdown, divisa tra dad, fotocopie, cucina e famiglia h24.
GUARDA IN ALTO di P. La Farina, con Gianluca Blumetti, Paolo La Farina, Franco Fraschetti, Monica Massone.
Commedia brillante e poetica. L’incontro tra due fratelli che, sul finire dell’esistenza, sentono ancora la voglia di comprendere e di carpire l’essenza della vita, una storia di famiglia che ha il profumo del mare.
CARAVAGGIO – IL PALCOSCENICO DEL MONDO di e con Cristiano Vaccaro.
La vita privata e il genio creativo di Caravaggio, “pittore della luce” capace di rivoluzionare la percezione stessa della condizione umana, in uno spettacolo dalla forte e vibrante componente fisica ed emotiva.
IL CAPPELLO A CILINDRO ROSSO di P. La Farina, con Monica Massone, Paolo La Farina.
Commedia brillante e poetica. Un gioco tra fantasia, sogno e realtà, la vita segreta degli oggetti, l’immaginaria identità dei loro possessori e il sottile confine tra finzione e verità.
LA CASCINA DI RACHELE di G. D. Solari, con Monica Massone, Gian Domenico Solari.
Commedia tragicomica, una contadina italiana e il rocambolesco tentativo di destreggiarsi tra dieci ebrei da lei coraggiosamente nascosti in fienile e 12 tedeschi a occupare la sua cascina per farne un quartier generale della Wehrmacht.
ALERAMO: MARCHESI SI NASCE… di P. La Farina, con Monica Massone, Paolo La Farina, Michela Marenco, musica dal vivo Benedetto Spingardi.
Spettacolo comico, una rappresentazione scanzonata e divertente delle vicende tradizionalmente attribuite al leggendario fondatore del Monferrato.
SPETTACOLO DIALETTALE PIEMONTESE (da definire).
SEZIONE BAMBINI E FAMIGLIE
IL BRUTTO ANATROCCOLO di M. Massone, con Monica Massone, Natascia Poggio, Michela Marenco.
Spettacolo per famiglie: rivisitazione in lettura, danza e pittura dell’omonima e celeberrima fiaba di Andersen, ricca di interazione con il pubblico e di effetti di luce e di musica.
Per maggiori dettagli: www.rete-teatri-it o scrivere a gestione@rete-teatri.it



PER CONTINUARE A LEGGERE DEVI REGISTRARTI GRATUITAMENTE. POTRAI CONTINUARE A LEGGERE E RICEVERE I CONTENUTI EXTRA