Senza reddito di emergenza si rischia la rivoluzione? Fornaro e Matrisciano favorevoli agli aiuti

I servizi segreti segnalano possibili rivolte per chi non ha reddito
Due milioni e mezzo di italiani prendono già il RdC

Il protrarsi della emergenza sanitaria e di quella economica impone che al più presto sia allargata la platea dei potenziali fruitori del reddito di cittadinanza. Lo si chiami pure reddito universale di emergenza e gli si dia una durata limitata nel  tempo, ma è assolutamente necessario dare una risposta ai bisogni minimi di sopravvivenza di quella parte della popolazione attualmente non protetta da alcun strumento di welfare“.
Lo afferma il capogruppo di Liberi e Uguali alla Camera, Federico Fornaro.
“Se non si danno risposte concrete e veloci al disagio e alla  disperazione, prosegue Fornaro, si finisce per lasciare praterie alla
speculazione politica e soprattutto alle manovre oscure e  destabilizzanti della criminalità organizzata: un rischio chiaramente  segnalato in queste ore anche dalla nostra intelligence. Bisogna fare  presto, conclude Fornaro.

Continua a pagina 2