Nido, sette assunzioni entro l’anno per salvare l’Arcobaleno (e non solo)

Non ci sarà alcun sciopero delle rette o sciopero delle educatrici all’asilo nido comunale Arcobaleno, di fianco all’ospedale infantile, scarso di organico a tal punto da dover svuotare gli uffici comunali per integrare le ‘tate’.

Il Comune di Alessandria ha ottenuto, nella giornata di oggi, l’autorizzazione a procedere con l’assunzione di 5 educatrici e 2 collaboratrici scolastiche che saranno inserite negli organici delle scuole alessandrine entro il 31 dicembre 2019.

La Commissione Centrale per la Stabilità Finanziaria degli Enti locali ha espresso, infatti, parere favorevole e si procederà con celerità per garantire la copertura dei servizi.

Questo parere favorevole ci consente finalmente di ovviare alle criticità di questo periodo e di garantire la giusta stabilità al personale scolastico, ma soprattutto ai bimbi che fruiscono delle nostre strutture – ha commentato l’assessore ai Servizi Scolastici, Silvia Straneo -. Finalmente, questa buona notizia ci consente di far partire il nuovo anno con uno spirito più leggero: ciascuna scuola potrà operare a pieno regime con servizi adeguati alle aspettative.

Recentemente si è parlato molto, infatti, anche della carenza dell’offerta formativa in alcune scuole: volevo rassicurare le famiglie che a partire dalla prossima primavera, passati i mesi più freddi, i corsi di nuoto saranno ripresi, mentre sui corsi di inglese, soprattutto per i bimbi più piccoli, ci riserviamo di compiere un ulteriore approfondimento.

Vorrei ancora precisare che relativamente al costo dei servizi, l’Amministrazione, pur dovendo fare i conti con il piano di riequilibrio finanziario, ha mantenuto invariate le tariffe che erano state in parte ridotte a partire dall’anno scolastico precedente. Ciò, insieme al bonus Nido che sarà erogato dalla Regione Piemonte, auspichiamo sia un aiuto concreto per le famiglie. Confidiamo che la situazione si normalizzi al più presto e che si riesca a garantire con maggiore serenità ed efficacia servizi eccellenti a favore dei piccoli utenti e delle loro famiglie”.