Carta europea disabilità, ministro ad Alessandria (con polemica)

Aiuta il giornalismo indipendente

Supporta La Pulce nell'Orecchio in questo periodo difficile in cui l'informazione, anche quella scomoda, fa la differenza sulle fake news e la misinformazione.

Il presidente provinciale Fand (federazione associazioni disabilità) non è stato invitato. Inciampo del protocollo o perché il presidente Fand è il candidato Giovani Barosini?

Nella Sala del Consiglio Comunale di Alessandria, il Ministro per le Disabilità Erika Stefani, in visita istituzionale, ha incontrato il Sindaco Gianfranco Cuttica di Revigliasco, l’Assessore del Servizio Disability Management Piervittorio Ciccaglioni e il Disability Manager del Comune Paola Testa, alla presenza dell’on. Riccardo Molinari e dell’Assessore Regionale alla Cultura, al Turismo, al Commercio, Vittoria Poggio e del Presidente della Provincia Enrico Bussalino.

In occasione della visita del Ministro è stata simbolicamente sottoscritta la Convenzione tra Comune e Ufficio per le Politiche in favore delle Persone con Disabilità che consentirà ai titolari della Carta Europea della Disabilità di fruire di specifiche agevolazioni, promozioni e servizi nell’ambito dei Musei, delle strutture e centri sportivi del territorio locale, gestiti direttamente o indirettamente dal Comune di Alessandria.

“Alessandria sarà il primo Comune del Piemonte e secondo in Italia ad adottare la Carta Europea della disabilità”, ha affermato il Ministro per le Disabilità.



PER CONTINUARE A LEGGERE DEVI REGISTRARTI GRATUITAMENTE. POTRAI CONTINUARE A LEGGERE E RICEVERE I CONTENUTI EXTRA