Anche Castelletto Monferrato dice ‘no’ al nucleare

Aiuta il giornalismo indipendente

Supporta La Pulce nell'Orecchio in questo periodo difficile in cui l'informazione, anche quella scomoda, fa la differenza sulle fake news e la misinformazione.

  • Non si contano più i comitati contrari al deposito nazionale in provincia di Alessandria

Ha preso forma mercoledì 27 gennaio nella sede consiliare di Castelletto Monferrato, il Comitato “No Deposito Nucleare – Gente del Territorio di Castelletto Monferrato”.

All’incontro svoltosi nel pieno rispetto delle regole anti-covid, alla presenza tra gli altri del Sindaco Gianluca Colletti, del Vice Sindaco Giordano Lucato, dell’Assessore Gabriella Camurati e del Capogruppo di maggioranza Stefano Pellottieri, è stato sottoscritto l’atto costitutivo del Comitato, che si prefigge come obiettivo principale l’opposizione al progetto di collocazione del deposito nazionale unico di rifiuti nucleari in Provincia di Alessandria. Tale opposizione è lo scopo principale per cui il Comitato nasce.

In maniera particolare sarà compito del Comitato approfondire tutte le tematiche legate alla tutela dell’ambiente, alla salute pubblica, alla difesa del territorio e alla tutela e promozione della cultura, del turismo e agricoltura nella provincia di Alessandria.

E’ stato individuato all’unanimità dei presenti come Presidente del Comitato l’avv. Alessandro Provera di Castelletto Monferrato.

Obiettivo immediato del Comitato sarà quello di coinvolgere la maggior parte della popolazione e altri Comitati per costruire una corretta informazione sulla questione del Deposito Nazionale unico di rifiuti nucleari che individua tra le altre molte aree della Provincia di Alessandria come idonee ad ospitarla.



PER CONTINUARE A LEGGERE DEVI REGISTRARTI GRATUITAMENTE. POTRAI CONTINUARE A LEGGERE E RICEVERE I CONTENUTI EXTRA