Aria malata ad Alessandria. Legambiente la boccia ancora

Aiuta il giornalismo indipendente

Supporta La Pulce nell'Orecchio in questo periodo difficile in cui l'informazione, anche quella scomoda, fa la differenza sulle fake news e la misinformazione.

Non c’è niente di inatteso né di imprevedibile nel leggere che Alessandria è tra le città con più polveri sottili in Italia, al quinto posto. Lo dice l’annuale report di Legambiente che raccoglie i dati delle centraline antismog e segna quante volte vengono superati i limiti di PM10, la cui soglia è 50. Nel 2018 Brescia ha avuto 150 giorni fuorilegge, Lodi 149, Monza 140, Venezia 139 e Alessandria 136. La media dei valori registrati in un anno è alta: 39,5.

Quel che viene ribadito ogni anni da Legambiente è la sistematica mancanza di strategie antismog in Italia. Alessandria compresa.



PER CONTINUARE A LEGGERE DEVI REGISTRARTI GRATUITAMENTE. POTRAI CONTINUARE A LEGGERE E RICEVERE I CONTENUTI EXTRA