Assolto Riccardo Molinari, i rimborsi erano legittimi

Il fatto non costituisce reato. E’ stato quindi assolto in Cassazione il capogruppo della Lega alla Camera Riccardo Molinari, che in secondo grado era stato condannato a 11 mesi nel processo ‘Rimborsopoli’ sui fondi della Regione Piemonte. Secondo i giudici la posizione di Molinari non era poi così pesante: i 600 euro spesi per sei notti in un albergo di Torino a causa del protrarsi dei lavori in Consiglio non sono stati considerati illegittimi.

Le felicitazioni sono arrivate anche dai ‘nemici’ politici, ma solo per il ‘Mol uomo’