Jessica Guazzotti, lo yoga mi ha cambiato la vita

whattsapp

Tutto ebbe inizio Tutto è iniziato con Miss Italia. Ma da quella bellissima esperienza sono passati un po’ di anni e di passerelle. Ma per Jessica Guazzotti, alessandrina di 29 anni, pare che il tempo non si sia fermato. Sarà merito dello yoga o delle Maldive? “In questo momento sto vivendo in questo paradiso terreste”, racconta, “Lavoro come modella e attrice, come ragazza immagine per eventi di alto livello ed eventi sportivi, ma come potete ben immaginare, qui alle Maldive faccio tutt’altro, ovvero l’insegnante di yoga.

Tutto ebbe inizio a 18 anni… “È esattamente iniziato tutto con Miss Italia, quando avevo 18 anni. Prima di quest’esperienza avevo preso parte ad alcune sfilate locali di provincia ma nulla di più. Dopo aver partecipato a Miss Italia invece ho iniziato concretamente a lavorare come modella e fotomodella. È iniziato nel 2008 un percorso lavorativo che è cresciuto molto negli anni, regalandomi tante soddisfazioni ed esperienze diverse con colleghi di molte nazionalità. Nei primi anni, è stato un lavoro che ho portato avanti parallelamente agli studi, poi quando mi sono laureata, ho potuto dedicarmici a tempo pieno ottenendo ottimi risultati e lavorando sempre su un percorso di crescita professionale, che tutt’ora si sta continuamente ampliando.

Come hai scoperto lo yoga e cosa significa per te? “Lo yoga è arrivato nel periodo nella mia vita in cui stavo scrivendo la tesi per la laurea magistrale. Era un periodo di forte stress portato non soltanto dall’università ma anche da questioni legate alla mia vita privata e mi ci sono avvicinata con curiosità a questa fantastica disciplina. Dopo la prima lezione sapevo dentro di me che non avrei mai smesso di praticare, è stato un sentire molto forte che mi ha portato a percepire subito la profondità e completezza di questa disciplina nella sua maniera più totale. Oggi questa disciplina per me è diventata in assoluto un modo per migliorami ogni giorno lavorando su me stessa, permettendomi di regalare anche agli alti il meglio di quello che posso essere.  È una parte molto importate del mio quotidiano, un po’ come dormire, mangiare, tutto ciò che facciamo quotidianamente per stare bene e prenderci cura di noi stessi. Si tratta di ritagliarmi un po’ di tempo da trascorrere con me stessa in maniera profonda, limpida e assoluta.

Vivi in un paradiso terrestre, fai ciò che ti piace… Ma ci sono dei lati negativi nella tua attività? Tutte le professioni indubbiamente hanno sia lati positivi che negativi. Dipende sempre dal punto di vista da cui si guardano le cose. Lavorando con l’immagine è un lavoro costante il prendersi cura di se stessi per risultare sempre al meglio; questo alcune volte può essere pesante. Si deve portare attenzione all’alimentazione e all’esercizio fisico. Gli spostamenti sono un altro aspetto che alcune volte può risultare faticoso, perché ci sono alcuni periodi di lavoro molto fitto che magari prevedono poca stabilità e quotidianeità appunto. Bisogna sicuramente essere molto flessibili e adattabili, aver sempre voglia di mettersi in gioco e accantonare la stanchezza anche quando è molta per poter essere e risultare professionali al massimo.

Con Instagram ormai si sentono tutte delle modelle: un consiglio per il selfie perfetto? Instagram ha sicuramente cambiato l’utilizzo dell’immagine che ognuno fa di se stesso. Grazie a questi social e alla varie applicazioni per correggersi e risultare perfetti, anche la professione stessa della modella ha subito alcuni cambiamenti. Mi sentirei di dire, sicuramente in peggio! In ogni caso, dato che si parla di selfie, ognuno di  noi sa ormai perfettamente quale sia la parte migliore del proprio viso , la prospettiva migliore da cui immortalarlo, e sicuramente la direzione da cui proviene la luce non deve essere trascurata! Qualche filtro, qualche ritocchino appunto, ed il gioco è fatto!

Come vedi la tua vita tra 10 anni? La mia vita tra dieci anni la vedo sicuramente con una famiglia. Un compagno di vita accanto e qualche figlio, forse due, o magari tre. Mi vedo felice, come d’altronde lo sono anche oggi, ma sicuramente cresciuta, evoluta maggiormente. Mi vedo con una vita dinamica, sicuramente in un posto di mare, da poter alternare ad una città, per poter dare spazio a entrambi gli ambiti professionali in cui lavoro: come insegnante di yoga immersa nella natura e tra le cose vere, totalmente autentiche; e nella moda e nell’ambito degli eventi, circondata dalla mondanità, dal bello, da un po’ di apparenza e superficialità, che alcune volte sanno regalare un senso di leggerezza che preso a piccole dosi non fa mai male! Forse tra 10 anni la mia vita sarà totalmente diversa da come ve la sto descrivendo attraverso la mia immaginazione, ma sono quasi certa che potrà assomigliare molto a quanto scritto perché tutto ciò che ho desiderato e voluto, mi sono sempre impegnata per raggiungerlo  ed ottenerlo, e anche in questo caso non credo di andarci troppo lontano!

tratto da www.livemag.it

whattsapp

Be the first to comment

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.