Manca il dirigente, Musei e Biblioteca in difficoltà

target="
Osteria Franco e Ciccio
Pizzeria

Disagio per la situazione critica dell’Azienda Speciale del Comune di Alessandria “Costruire Insieme”, che si occupa della gestione dei Musei Civici, del Centro Gioco Il Bianconiglio, dello Sportello di Mediazione Culturale, dell’Informagiovani, della Biblioteca Civica, e dello Spazio Famiglie Magicascina.
Da ben nove mesi infatti la ditta ha avuto un susseguirsi di più direttori, invece di una figura stabile che potesse pianificare e approvare le attività gestionali.
A inizio Febbraio – dicono i sindacati – è stato finalmente individuato il Direttore Generale (Angela Biscaldi) che pochi giorni dopo la sua nomina, purtroppo si è infortunata e ad oggi non è ancora rientrata in servizio. Non è stato nominato nessun vice direttore che ne facesse le veci in caso di assenza; e subito si è presentato il problema della puntuale erogazione degli stipendi ai dipendenti. “Il neo direttore, in quanto in infortunio, ha ritenuto opportuno non autorizzare il pagamento degli stipendi, comunicandolo ai lavoratori solo il giorno stesso in cui  dovevano essere accreditati”.
A febbraio, con una soluzione tampone, lo stipendio è stato pagato con una settimana di ritardo, causando problemi soprattutto a chi aveva pagamenti in scadenza.
Anche per il mese di marzo è stata proposto una soluzione che è servita solo a tamponare il problema e non a risolverlo.
Nonostante la situazione imbarazzante, e in attesa di soluzioni prospettate dal Cda come imminenti, il personale ha continuato a lavorare con professionalità anche se nella più completa incertezza.
Ma i problemi non sono solo gli stipendi: “I lavoratori non hanno la possibilità di portare avanti le attività in modo soddisfacente, avendo mille problemi quotidiani come la carenza di materiale di consumo che non possono più essere acquistati perché manca un dirigente che autorizzi gli acquisti. La situazione anomala e sgradevole, non può durare ancora a lungo, e senza provvedimenti adeguati il rischio è quello che tutte le attività siano bloccate”.

 

Pizzeria

Rispondi