L’Asti spumante e il Moscato d’Asti sugli scudi al Vinitaly di Verona

Aiuta il giornalismo indipendente

Supporta La Pulce nell'Orecchio in questo periodo difficile in cui l'informazione, anche quella scomoda, fa la differenza sulle fake news e la misinformazione.

Asti – Vinitaly, il salone internazionale del vino e dei distillati, che torna in presenza dal 10 al 13 aprile alla Fiera di Verona per la sua 53° edizione, avranno due nuovi protagonisti dal Piemonte: l’Asti Spumante e il Moscato d’Asti Docg.
Il Consorzio dell’Asti sarà collocato al padiglione 10, D3, Isola 4 e 5, all’interno della collettiva di Piemonte Land of Wine. Assieme a loro non mancheranno i due brand ambassador Alessandro Borghese e Giorgio Facchinetti, i Maestri Pasticceri AMPI (Accademia Maestri Pasticceri Italiani), lo Chef gelatiere Alessandro Romeo e un sommelier pronto ad offrire degustazioni ai visitatori.
L’Asti e il Moscato d’Asti, infatti, faranno da accompagnamento per la pasticceria dolce e salata dei Maestri Pasticceri, che consentirà ai visitatori di apprezzare tutta la loro versatilità. Presso lo stand si svolgeranno due Masterclass AMPI al giorno, la prima alle ore 11 e la seconda alle 14, tenute dai Maestri Pasticceri Carlo Pozza, Gianni Tomasi, Alessandro Busato, Sandro Ferretti, Riccardo Ferracina, Massimo Albanese e Massimo Alverà. Sfiziosità, golosità e assaggi dolci e salati per accompagnare le bollicine aromatiche piemontesi in purezza e in miscelazione.
In particolare, ogni giorno dalle ore 9 alle 18 le bollicine dell’Asti Spumante e del Moscato d’Asti Docg verranno servite in purezza per deliziare gli ospiti durante l’intero orario di apertura della fiera, mentre si potranno sorseggiare in miscelazione a partire dalle ore 11 all’interno degli innovativi cocktail ideati da Giorgio Facchinetti. Nell’edizione in cui per la prima volta Vinitaly dedica una pagina alla mixologia, il flair bartender sarà presente ogni giorno allo stand del Consorzio dell’Asti e lunedì 11 aprile alle ore 11 terrà una Masterclass sulla mixology all’interno dello spazio istituzionale della fiera. I visitatori potranno così sorseggiare l’iconico Asti Signature con Asti dolce Docg, il nuovo Bollicine di Primavera con Asti secco e, in anteprima, il goloso cocktail di Pasqua Bianconiglio con Moscato d’Asti e cioccolato bianco.
Domenica 10 aprile tutti i riflettori saranno puntati sull’ospite speciale: Alessandro Borghese sarà presente allo stand per testimoniare la versatilità dell’Asti e del Moscato d’Asti in qualità di brand ambassador della denominazione, e terrà un imperdibile live looking in cui cucinerà l’anatra alla torba.
Lo Chef gelatiere Alessandro Romeo della Gelateria GòGò sarà inoltre presente lunedì 11 e martedì 12 dalle ore 16 per presentare il gelato all’Asti Spumante e al Moscato d’Asti e rinfrescare il palato dei visitatori con un gusto innovativo e sorprendente.
Nel padiglione 10 Piemonte il Consorzio dell’Asti sarà presente con 19 aziende provenienti dall’astigiano, dal cuneese e dall’alessandrino: tutte e tre le zone di produzione verranno così rappresentate in fiera nella loro varietà. In rigoroso ordine alfabetico: Bel Sit di Scavino, Castagnole Lanze; Bocchino Giuseppe di Bocchino Annalisa, Canelli; Bussi Pier di Bussi Federico, Calosso; Cantine Daffara & Grasso, Calosso; Cascina Ciuchè di Dogliotti Angelo, Costigliole d’Asti; Cerrino, Castiglione Tinella; Daniele Dabbene, Santa Vittoria d’Alba; Ferrero Federico, Mango; Filippa Diego, Castiglione Tinella; Gozzellino Sergio, Costigliole d’Asti; La Badia Az. Agr.di Bussi Aldo, Calosso; Mongioia di Riccardo Bianco, Santo Stefano Belbo; Perrone Fabio, Santo Stefano Belbo; Pianbello Azienda Agricola – Cantine Amerio, Canelli; Poderi Roccanera, Cossano Belbo; Scagliola Giacomo & Figlio, Canelli; Soave Ernesto Az. Agr. San Martino, Castiglione Tinella; Soria Matteo, Castiglione Tinella; infine Terrabianca, Mango.
Dalle bollicine servite in purezza alla miscelazione nei cocktail, dal salato al dolce: il Consorzio dell’Asti, assieme a chef Alessandro Borghese, al bartender Giorgio Facchinetti e ai Maestri Pasticceri AMPI, attende gli appassionati e gli operatori del settore presenti a Vinitaly 2022 per apprezzare tutta la versatilità dell’Asti Spumante e del Moscato d’Asti.



PER CONTINUARE A LEGGERE DEVI REGISTRARTI GRATUITAMENTE. POTRAI CONTINUARE A LEGGERE E RICEVERE I CONTENUTI EXTRA