Fallimento Amiu: stralciati i debiti, in arrivo a Palazzo Rosso più di un milione e mezzo di crediti

Aiuta il giornalismo indipendente

Supporta La Pulce nell'Orecchio in questo periodo difficile in cui l'informazione, anche quella scomoda, fa la differenza sulle fake news e la misinformazione.

Alessandria – E’ ormai prossima alla chiusura la procedura fallimentare di Amiu S.p.a., l’Azienda Multiservizi alessandrina che si occupava della raccolta rifiuti. In seguito alla chiusura del procedimento il Comune di Alessandria potrà riscuotere crediti pari a 1.521.254,27 milioni di euro, ossia il 29,484% del credito originario. Inoltre, la chiusura del fallimento consentirà a breve di cancellare dal bilancio finanziario del Comune i debiti a residui passivi ancora presenti, con ricadute positive sugli equilibri di bilancio.
“Una notizia che arriva all’indomani della sentenza su Atm – ha commentato l’Assessore alla Programmazione finanziaria e Bilancio, Cinzia Lumiera – l’ennesima storia ricevuta dal passato, che questa volta si chiude favorevolmente per il Comune di Alessandria e che avrà impatti sicuramente positivi sul rendiconto 2021, attualmente in via di predisposizione. La chiusura del fallimento Amiu ci permette infatti di incassare 1.5 milioni, azzerare il fondo contenzioso e stralciare i residui passivi ancora presenti a bilancio. Siamo un’amministrazione seria e competente, che affronta a testa alta i problemi e cerca soluzioni su questi continui contenziosi che ci arrivano da precedenti gestioni. Nostra cura è garantire gli equilibri di bilancio, sempre e nonostante tutto, grazie ad una gestione oculata delle risorse, alla costante attenzione verso i rischi in corso e alla priorità data al ripianamento della rata relativa al piano di riequilibrio”.



PER CONTINUARE A LEGGERE DEVI REGISTRARTI GRATUITAMENTE. POTRAI CONTINUARE A LEGGERE E RICEVERE I CONTENUTI EXTRA