Per il nuovo Presidente della Repubblica a Villa Delavo sventolerà il tricolore

Aiuta il giornalismo indipendente

Supporta La Pulce nell'Orecchio in questo periodo difficile in cui l'informazione, anche quella scomoda, fa la differenza sulle fake news e la misinformazione.

Alessandria – La storia è contigua all’attualità. Perlomeno per quanto concerne l’elezione del nuovo Presidente della Repubblica. Lunedì 24 gennaio il Parlamento italiano sarà riunito a palazzo Montecitorio di Roma nella sessione comune e unica per eleggere il nuovo Capo dello Stato, dando così via all’iter disposto dall’articolo 83 della Costituzione vigente dal 1948. Un evento che sarà riverito anche ad Alessandria dall’alzabandiera nella corte d’onore di Villa Delavo a Spinetta Marengo. Il 26 gennaio 1802 la Consulta cisalpina riunita ai Comizi di Lione promulgava la Carta Costituzionale della Repubblica Italiana, Stato giacobino definito dal presidenzialismo esistito dal 1802 al 1805, e aggiudicava la presidenza al Primo Console Napoleone Bonaparte. Il Tricolore italiano sventolerà al vento alla vigilia della quindicesima elezione.



PER CONTINUARE A LEGGERE DEVI REGISTRARTI GRATUITAMENTE. POTRAI CONTINUARE A LEGGERE E RICEVERE I CONTENUTI EXTRA