Sulle strade dei Campionissimi, universitari e non

E’ stato un trofeo universitario di livello quello svoltosi sabato 15 giugno. L’edizione 2019 ha portato amatori dalle regioni limitrofe e non solo sulla distanza dei 67 Km. nel circuito pianeggiante attorno al paese: 22,3 km. da ripetere 3 volte. Le strade dei Campionissimi sono state solcate da 140 ciclisti, partiti con entusiasmo da piazza 26 Aprile: uomini, donne e la categoria speciale degli universitari arrivati da grandi Atenei di tutta Italia, segno di un interesse costante verso la manifestazione che ha sempre avuto connotati nazionali. 

Una festa e un omaggio alla tradizione ciclistica locale, grazie all’impegno dell’ASD Costante Girardengo, sempre pronta a mantenere vive le due ruote, nei 100 anni dalla nascita dell’Airone Fausto Coppi. Proprio il 5 luglio la ‘Costante Girardengo’ sarà organizzatrice della prima tappa del Giro Rosa, con la Cassano-Castellania. 
E sotto il segno dell’Airone CUSPO (simbolo del Centro Universitario) che si svolge da tredici anni questa che ormai è diventata una ‘classica’ per gli amatori e che ogni anno rinnova il suo omaggio al sano e vero sport. 

Bruno Sanetti dell’ASD Sanetti Sport è stato il primo in assoluto della prima gara. Massimo Tavano (ASD Bebikers) e Alberto Merli (Pedale Godiaschese) sugli altri due gradini del podio di gara 1. Nicola Fontana (ASD Team Perini Bike) il migliore della seconda partenza, con Marco Buttaglieri e Davide Bellato – rispettivamente di GC. Quinto al Mare e Asnaghi Cucine ASD – a conquistare l’argento e il bronzo. 

Andrea Menini, dell’Università di Pavia è stato il primo della categoria universitari, secondo Marco Saurini dell’Università del Foro Italico di Roma. Terzo un altro studente di Pavia, Andrea Albertocchi. 
 Categoria donne: prima assoluta Giulia Maria Minetto (Ale Cipollini) universitaria IULM, seconda Barbara Davolio, terza Ilaria Zavanone, entrambe compagne nella Novellara Bike.