Fuochi d’artificio, favorevoli o contrari? Barosini risponde alle critiche

whattsapp

Ad ogni manifestazione con fuochi d’artificio gli animalisti o comunque alcuni proprietari di animali domestici si lamentano perché i botti provocano spavento ingiustificato agli amici a quattro zampe.

Anche nel caso dei fuochi ai ‘baracconi’ di viale Milite Ignoto si è rinnovata la polemica. Questa volta politica, ma con tanto di precisazioni su chi fa cosa.

L’assessore al welfare Giovanni Barosini risponde via social all’ex sindaco Rita Rossa che lo aveva attaccato proprio sui fuochi.

Risposta a Rita Rossa, ora Consigliere comunale (che dopo un periodo di doverosa immersione, dovuta anche ad imbarazzanti ed in-dirette “questioni ….(lasciamo stare🙄)”, eccola spavaldamente ed impudicamente riaffacciarsi sulla scena).

La legge che contempla la licenza o autorizzazione per i “fuochi d’artificio” è l’art. 57 del T.U.L.P.S. (Testo Unico Leggi Pubblica Sicurezza).
I fuochi d’artificio sono autorizzati dalle Unità Locali di Pubblica Sicurezza.
L’autorità di pubblica sicurezza è provinciale e locale. Sono autorità provinciali il Prefetto ed il Questore. È autorità locale, in ciascun Comune, il funzionario preposto all’ufficio di pubblica sicurezza. 
Nei capoluoghi di provincia (come Alessandria) il questore è anche autorità locale di P.S. Ove non sono istituiti Commissariati, le attribuzioni di autorità locale di pubblica sicurezza sono esercitate dal Sindaco nella sua qualità di ufficiale del Governo. Non è il caso di Alessandria, capoluogo di provincia, dove non è il Sindaco autorità di ps, ma il Prefetto. 
Quindi la domanda per l’accensione dei “fuochi” si presenta in Prefettura (non in Comune) e la relativa autorizzazione viene rilasciata dalla Prefettura (e non dal Comune!).
——
I fuochi al Luna Park, per rispondere anche a chi polemizza su un ipotetico sperpero di denaro da parte del Comune, sono offerti e PAGATI dagli operatori del Luna Park, cioè dai Giostrai e non dal Comune.

Infine, per chi pensa di fare politica solo criticando l’avversario, ricordo che: i fuochi d’artificio al Luna Park si sono svolti ogni anno, durante il loro mandato;  idem i fuochi d’artificio a Capodanno, seppure anni di dissesto e seppure vietati dal regolamento tutela animali, realizzato e approvato negli anni dell’amministrazione di sinistra (2006 il primo, 2013 la revisione).

Avrebbero potuto vietarli sempre, e non solo per le festività natalizie e carnevale.
L’impegno mio personale, come assessore al Welfare animale è: quello di sensibilizzare, attraverso opera di persuasione e convincimento, anche attraverso varie lettere, ad arrivare a BREVE a spettacoli silenziosi o ad altri tipi di spettacolo (vedi festa di corso Acqui giorni fa!!!!).
E credo che sia mio dovere sensibilizzare verso tale direzione, come sto facendo!, i miei colleghi di Giunta e la cittadinanza tutta, anche attraverso gli organi di stampa.

PS
Io, in casa, ho Pippo❤️:
nessuno mi deve insegnare cosa si deve fare per proteggerlo.
Nessuno.

whattsapp

Be the first to comment

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.