Stress e polemiche, l’assessore Ronny lontano da Palazzo Rosso per due mesi

Aiuta il giornalismo indipendente

Supporta La Pulce nell'Orecchio in questo periodo difficile in cui l'informazione, anche quella scomoda, fa la differenza sulle fake news e la misinformazione.

Semaforo rosso per l’assessore alla sicurezza e ai servizi sociali. Alessandro Ronny Rolando, insediatosi un paio di settimane fa come tutta la nuova Giunta di Alessandria ha chiesto una pausa di 60 giorni “per motivi personali”. Nei giorni scorsi si erano create non poche polemiche attorno alla sua iperattività con la Municipale, in alcuni casi descritta con comportamenti poco politici e molto più da uomo della strada. Poi la pausa da stress dei giorni scorsi, infine la decisione di prolungare l’assenza da Palazzo Rosso per almeno otto settimane.

Il sindaco si è tenuto ad interim le deleghe per la Sicurezza Urbana e Polizia Municipale, mentre ha conferito le restanti (Servizi alla persona e politiche sociali abitative e per la famiglia, Disability Manager, Decoro urbano, Rapporti con il Consorzio CISSACA e con l’Agenzia Territoriale per la Casa (ATC) – Piemonte Sud, Immigrazione e Integrazione) all’assessore Silvia Straneo.



PER CONTINUARE A LEGGERE DEVI REGISTRARTI GRATUITAMENTE. POTRAI CONTINUARE A LEGGERE E RICEVERE I CONTENUTI EXTRA