Smarino inquinato, Clara e non tanto Buona per il Terzo Valico

Aiuta il giornalismo indipendente

Supporta La Pulce nell'Orecchio in questo periodo difficile in cui l'informazione, anche quella scomoda, fa la differenza sulle fake news e la misinformazione.

A seguito dei controlli effettuati da ARPA sul conferimento dello smarino degli scavi del Terzo Valico, il COCIV ha temporaneamente sospeso tutti i conferimenti presso il sito di cascina Clara e Buona e presso il deposito intermedio di Cascina Romanellotta in attesa di quanto verrà definito dalla seduta dell’osservatorio ambientale.
I risultati delle analisi di ARPA che ha il compito di far osservare le prescrizioni per il conferimento all’interno della Cava, hanno evidenziato il superamento di circa il 100% del limite massimo ammesso per l’inquinante tensioattivi anionici.
L’ARPA ha trasmesso i risultati al COCIV, agli Enti interessati ed alla Magistratura; il COCIV su questa basi, ha dovuto immediatamente sospendere i conferimenti.



PER CONTINUARE A LEGGERE DEVI REGISTRARTI GRATUITAMENTE. POTRAI CONTINUARE A LEGGERE E RICEVERE I CONTENUTI EXTRA