Croce al merito per l’Alpino caduto in Russia. 73 anni dopo

Aiuta il giornalismo indipendente

Supporta La Pulce nell'Orecchio in questo periodo difficile in cui l'informazione, anche quella scomoda, fa la differenza sulle fake news e la misinformazione.

Croce al Merito di Guerra concessa dal Ministero della Difesa alla memoria dell’alpino Dionigi Varni, caduto all’età di 23 anni sul fronte russo durante il secondo conflitto mondiale, nella battaglia di Rossoch del 1943. Nel corso di una breve, ma intensa e toccante cerimonia al Comando dei Carabinieri di piazza Vittorio Veneto, alla quale erano presenti le sorelle e i familiari del caduto, fra i quali il Cavalier di Gran Croce Dott. Carlo Varni, cugino, ed il Viceprefetto Vicario Dott. Raffaele Ricciardi, il Comandante Provinciale dei Carabinieri, Col. Enrico Scandone, ha ricordato l’eroismo dell’alpino Varni, “il cui sacrificio estremo, come quello di tutti i soldati italiani caduti in Russia, costituisce perenne testimonianza di coraggio e di senso del dovere da trasmettersi alle nuove generazioni”.



PER CONTINUARE A LEGGERE DEVI REGISTRARTI GRATUITAMENTE. POTRAI CONTINUARE A LEGGERE E RICEVERE I CONTENUTI EXTRA