Vicini e amici aiutano a spegnere l’incendio

Aiuta il giornalismo indipendente

Supporta La Pulce nell'Orecchio in questo periodo difficile in cui l'informazione, anche quella scomoda, fa la differenza sulle fake news e la misinformazione.

Un incidente che poteva avere conseguenze peggiori, e che invece si è risolto senza danni eccessivi anche grazie alla prontezza di alcuni abitanti del posto. E successo sabato 26 marzo a Cuccaro Monferrato, intorno alle 12 30. Silvia Boccalatte, 75 anni, si trovava nella sua abitazione in via Mazza 8. Stava cucinando e non si è accorta che il camino della stufa aveva preso fuoco, e stava già bruciando la casa al piano superiore. Jessica Calderon, vedendo del fumo nero uscire dal camino della casa poco distante dalla sua, ha pensato ad un possibile malore della signora che respira grazie ad una bombola ad ossigeno, per cui ha chiesto al cognato Davide di suonare il campanello della vicina.  Per un caso fortunato un cuccarese che passava da quelle parti, Luciano Scudo, possiede un mezzo per il sollevamento. Senza perdere un minuto ha subito recuperato il mezzo e una gomma d’acqua, aiutato da due volontari del posto (Davide e Luciano, entrambi agricoltori) e da Andrea Boccalatte (fratello del primo)  I tre sono poi saliti sul tetto, cercando così di smorzare l’incendio direttamente dal camino. Nel mentre sono anche stati avvisati i pompieri, che sono intervenuti per completare l’ opera e rimettere in sicurezza il posto.



PER CONTINUARE A LEGGERE DEVI REGISTRARTI GRATUITAMENTE. POTRAI CONTINUARE A LEGGERE E RICEVERE I CONTENUTI EXTRA