Il Tar del Piemonte dà ragione ad Amag sulla Smart City

Aiuta il giornalismo indipendente

Supporta La Pulce nell'Orecchio in questo periodo difficile in cui l'informazione, anche quella scomoda, fa la differenza sulle fake news e la misinformazione.

Alessandria – Dal Tar del Piemonte è arrivato il via libera alla realizzazione del progetto Smart City del Gruppo AMAG, in project financing.
A comunicarlo Amag che riferisce come il Tribunale amministrativo regionale abbia infatti respinto il ricorso di Enel Sole, relativo alla concessione dell’energia elettrica per l’illuminazione pubblica di Alessandria, dichiarandolo improcedibile.
L’azienda ha spiegato che ” i giudici hanno sposato in pieno le tesi sostenute dal Gruppo AMAG”. “In particolare – spiega l’azienda – il Consorzio Amag Servizi ha agito quale centrale di committenza in nome e per conto del Gruppo Amag il quale a sua volta aveva ricevuto mandato dal Comune di Alessandria di avviare il percorso per realizzare la Smart City” oltre al fatto che “la procedura di riscatto degli impianti è stata conclusa, sebbene dopo la pubblicazione del bando“.
“Non avevo dubbi – ha sottolineato Paolo Arrobbio, Presidente del Gruppo AMAG – sul fatto che ci fossimo mossi in maniera assolutamente corretta, efficace e trasparente, nonostante indiscutibili ritardi nella messa a punto delle procedure di trasferimento della proprietà dei pali dell’illuminazione comunale, non imputabili ad AMAG. Ora quel che conta è però soltanto il risultato: la Smart City, per come è stata pensata, elaborata e progettata nel corso di un triennio (e non certamente in campagna elettorale: ho sentito dire anche questo) rappresenta un progetto di assoluta eccellenza, senza eguali in Italia, grazie al quale Alessandria ha l’occasione, imperdibile, di proiettarsi nel futuro, e di diventare non solo una città, ma un’area vasta, all’avanguardia in Europa. Bloccare ora questo progetto, giunto ad una fase avanzata del percorso, o snaturarne la natura e i contenuti, significherebbe davvero non averne compreso la valenza strategica, e ridurre il tutto a beghe di contrapposizione politica locale. Auguro allo splendido team che abbiamo costruito in questi anni, costituito da personale AMAG e da qualificati partner e consulenti, di poter completare la realizzazione della Smart City, per il bene di tutta la comunità alessandrina”.
redazione@lapulceonline.it



PER CONTINUARE A LEGGERE DEVI REGISTRARTI GRATUITAMENTE. POTRAI CONTINUARE A LEGGERE E RICEVERE I CONTENUTI EXTRA