Cuspo Scherma: vittoria ai Campionati Regionali

Aiuta il giornalismo indipendente

Supporta La Pulce nell'Orecchio in questo periodo difficile in cui l'informazione, anche quella scomoda, fa la differenza sulle fake news e la misinformazione.

Alessandria – Continua la striscia positiva, in avvicinamento ai Campionati Italiani di spada di maggio a Riccione, dei ragazzi della sezione scherma del CUSPO che continuano a mietere risultati utili.
Si sono svolte il 24 e il 25 aprile a Cavour, provincia di Torino, le gare di Coppa Italia regionale e i Campionati regionali per gli Under 14.
La Coppa Italia aveva una doppia valenza perché utile alla qualificazione alla fase nazionale che si terrà ad Ancona il 6 e il 7 maggio. Mauro Scarsi, che al CUSPO è anche istruttore di scherma – si è classificato secondo. Tra i qualificati figurano anche Alessandro Sforzini (15°) e Giorgia Gallo (17°).
Per gli under 14, Carlo Ferraris ha vinto il titolo regionale categoria Allievi. Per la categoria Ragazzi, Ettore Margaglione è arrivato 16° e Paolo Mortara 33°. Cat. Allieve: Martina Braggion 10° e Giorgia Lodigiani 17°. Cat. Giovanissimi: Mattia Reinotti 9° e Samuele Milici 27°.
“Carlo Ferraris aveva già vinto la seconda prova di qualificazione regionale e si era classificato 5° alla prima – il commento di Alice Cometti, presidente Cuspo e responsabile della sezione – qualche sbavatura in gara e qualche difficoltà di troppo, ma è arrivato in fondo assicurandosi il titolo in una categoria molto importante perché quella che chiude il ciclo degli under 14. Classe 2008, ha iniziato a tirare di scherma con il CUSPO a 5 anni ed è sempre stato tra i primi in Piemonte. Quest’anno ha meritatamente raggiunto i vertici. Siamo molto contenti di questo risultato perché Carlo sta crescendo con noi e rispecchia a pieno la filosofia che la nostra Società sta portando avanti”.
A Rovigo i più grandi proveranno a staccare il pass per le finali ai Campionati Italiani Cadetti e Giovani. In pedana ci saranno Sara Aramini e Giorgia Gallo per le ragazze e Federico Bellan, Leonardo Pia e Alessandro Sforzini per i ragazzi.



PER CONTINUARE A LEGGERE DEVI REGISTRARTI GRATUITAMENTE. POTRAI CONTINUARE A LEGGERE E RICEVERE I CONTENUTI EXTRA