“L’identità è digitale ma non per tutti”: il 30 marzo il primo di tre incontri a cura delle associazioni di tutela dei consumatori

Aiuta il giornalismo indipendente

Supporta La Pulce nell'Orecchio in questo periodo difficile in cui l'informazione, anche quella scomoda, fa la differenza sulle fake news e la misinformazione.

Alessandria – Cambiano i comportamenti e le richieste dei cittadini e le associazioni di tutela dei consumatori, di conseguenza, cercano di adeguarsi.
Dopo la videoconferenza “Il forum dei consumatori” del 16 marzo, nel corso della quale è stata presentata l’indagine sul contenzioso nelle province di Alessandria e Asti nel 2019, 2020 e 2021, i promotori, Adiconsum Alessandria – Asti, Adoc, Associazioni Consumatori Piemonte, Federconsumatori, hanno messo a punto tre nuovi appuntamenti dedicati ad altrettanti temi.
Il primo incontro, in programma il 30 marzo dalle 15 alle 17 nella sala ‘Arioli’ della Uil, in via Fiume 10 ad Alessandria e che sarà possibile seguire anche online su https://meet.goto.com/federconsumatori/identita-digitale-al, è “L’identità è digitale, ma non per tutti – Tecnologia per comunicare e accedere ai servizi pubblici e privati”.
Introdurrà Bruno Pasero, Federconsumatori Piemonte. Dopo i saluti istituzionali di Gian Paolo Coscia, presidente della Camera di Commercio Asti – Alessandria, seguiranno gli interventi di Vincenzo Bronti, responsabile Adoc, su “Spid, identità digitale e percorsi di innovazione” e degli avvocati Manuela Lessio su “La tutela della privacy nei percorsi di identificazione digitale” e Paolo Candida su “Il furto di identità digitale e conseguenze giuridiche”. Alcuni degli aspetti legati alla complessa tutela dei consumatori e alla gestione di una materia nuova e in costante evoluzione saranno quindi trattati da Ernesto Pasquale, Adiconsum Alessandria Asti, Paolo Graziani, Associazione Consumatori Piemonte, Roberto Masini, Federconsumatori Alessandria.
A moderare l’incontro il giornalista economico Enrico Sozzetti.
L’incontro è aperto alla cittadinanza, per partecipare occorre il green pass e indossare la mascherina FFP2.
Per prenotazioni inviare un messaggio al numero 3770983326 o inviare una mail alla segreteria organizzativa alessandria@federconsumatoripiemonte.it .
Gli altri incontri sono previsti per il 5 aprile (‘caro bollette’, come difendersi) e il 12 aprile (credito, finanziamenti, truffe e phishing).
Nell’incontro del 16 marzo è stata presentata l’indagine che ha rilevato nell’arco di tre anni, un calo delle controversie e dei contenziosi, e la parallela crescita di richieste di consulenza e di informazioni. Il ricorso massiccio all’online, sia per gli acquisti, sia per i servizi delle pubbliche amministrazioni, la riduzione delle aperture fisiche degli uffici, i cambiamenti di abitudini, ritmi di vita, rapporti interpersonali hanno determinato infatti un aumento della domanda di assistenza. È avvenuto nelle relazioni con gli istituti di credito, innanzitutto rispetto ai finanziamenti, ma anche per l’accesso ai servizi pubblici (difficoltà di usufruire di alcuni servizi e il crescente ricorso allo strumento telematico) con conseguenze pesanti per alcune categorie di persone, dagli anziani alle fasce sociali deboli. Il report ha anche evidenziato, nelle province di Alessandria e Asti, un aumento di richieste di rateizzazioni delle bollette soprattutto di quelle del gas. Su queste basi le associazioni di tutela dei consumatori hanno deciso di promuovere questi ciclo di incontri aperti al pubblico.
Tutte le iniziative sono realizzate grazie al patrocinio e contributo della Camera di Commercio Alessandria Asti.



PER CONTINUARE A LEGGERE DEVI REGISTRARTI GRATUITAMENTE. POTRAI CONTINUARE A LEGGERE E RICEVERE I CONTENUTI EXTRA