“Giorno della Memoria” 2022: le iniziative ad Alessandria tra commemorazioni ed approfondimenti

Aiuta il giornalismo indipendente

Supporta La Pulce nell'Orecchio in questo periodo difficile in cui l'informazione, anche quella scomoda, fa la differenza sulle fake news e la misinformazione.

Alessandria – Anche Alessandria, come tante altre città in Italia, il 27 gennaio commemorerà il “Giorno della Memoria”, 77° anniversario della liberazione del campo di sterminio di Auschwitz (27 gennaio 1945), istituito quale solennità civile mediante la Legge n. 211 del 20 Luglio 2000 con la precisa finalità di ricordare le vittime della Shoah, le leggi razziali, la persecuzione italiana dei cittadini ebrei, gli italiani che hanno subìto la deportazione, la prigionia, la morte nonché coloro che – pur operando in campi e schieramenti diversi – si sono opposti al progetto di sterminio nazi-fascista e, a rischio della propria vita, hanno salvato altre vite e protetto i perseguitati durante gli anni tristi della dittatura e del secondo conflitto mondiale.
Il 27 gennaio l’Amministrazione Comunale alessandrina sarà nuovamente al fianco dell’Amministrazione Provinciale, insieme alla Prefettura di Alessandria e alle altre Istituzioni locali per proporre alla Cittadinanza un programma che prevede una serie di momenti di carattere istituzionale e diversi approfondimenti di rilevanza culturale.
Nello specifico, il programma del “Giorno della Memoria” 2022 prevederà:

ore 08.30 – via Milano, esterno della Sinagoga
Saluto delle Autorità: Francesco Zito, Prefetto di Alessandria, Enrico Bussalino, Presidente della Provincia di Alessandria, Gianfranco Cuttica di Revigliasco, Sindaco della Città di Alessandria
Deposizione della corona d’alloro in ricordo delle vittime della Shoah di fronte alla lapide posta sulla facciata della Sinagoga
Lettura dei nomi dei deportati alessandrini morti nei campi di sterminio, a cura della prof.ssa Paola Vitale, Rappresentante della Comunità Ebraica di Torino – sezione di Alessandria

ore 09.15 – Piazzale Deportati Ebrei, Carro della Memoria
Accensione del Braciere della Memoria
Deposizione della corona d’alloro in ricordo delle vittime della Shoah

ore 10.00 – Piazzetta Mafalda di Savoia
Commemorazione delle vittime femminili della deportazione nazi-fascista presso il monumento dedicato alla principessa Mafalda di Savoia (morta nel lager di Buchenwald il 28 agosto 1944)
Deposizione della corona d’alloro e intervento commemorativo da parte delle Autorità. Durante la Giornata, allo Stadio “Giuseppe Moccagatta”, deposizione di un mazzo di fiori con nastro recante la scritta “Alessandria alle vittime della Shoah” presso la targa in memoria di Árpád Weisz

Iniziative di approfondimento sul “Giorno della Memoria”
Presentazione del terzo volume della collana ISRAL Attraversare il tempo: “Armando Ferrara. Dalle Langhe a Flossenbürg. Memorie di un partigiano deportato” (ed. Falsopiano): giovedì 27 gennaio, ore 18.00
Interventi di Giorgio Barberis (UPO – Associazione Cultura e Sviluppo), Italo Ferrara (testimone), Sisa Ferrari (curatrice), Cesare Panizza (UPO – ISRAL), Luciana Ziruolo (ISRAL) – Lettura scenica di Michele Puleio.
L’evento – che si avvale del sostegno di Consiglio Regionale del Piemonte, Comitato della Regione Piemonte per l’affermazione dei valori della Resistenza e dei principi della Costituzione repubblicana, ISRAL- Istituto per la storia della resistenza e della società contemporanea in provincia di Alessandria “Carlo Gilardenghi”, Associazione Cultura e Sviluppo, in collaborazione con Provincia di Alessandria, Città di Alessandria, ANPI-Alessandria e Associazione Memoria della Benedicta – sarà effettuato online e verrà diffuso sui canali digitali ISRAL e Associazione Cultura e Sviluppo. Per informazioni: www.isral.it

Divulgazione del video “Le parole della Memoria”: un reading letterario con commento musicale originale per non dimenticare l’orrore della Shoah. A partire da giovedì 27 gennaio
La proposta è a cura di CulturAle-ASM Costruire Insieme e sarà fruibile sui canali social di CulturAle e sul suo sito internet: www.asmcostruireinsieme.it

Ulteriori iniziative di approfondimento saranno fruibili sui canali social della Associazione Memoria della Benedicta: www.benedicta.org – www.facebook.com/a.m.benedicta.



PER CONTINUARE A LEGGERE DEVI REGISTRARTI GRATUITAMENTE. POTRAI CONTINUARE A LEGGERE E RICEVERE I CONTENUTI EXTRA