680 Kg di hashish e marijuana, tra Alessandria e Quattordio

Aiuta il giornalismo indipendente

Supporta La Pulce nell'Orecchio in questo periodo difficile in cui l'informazione, anche quella scomoda, fa la differenza sulle fake news e la misinformazione.

È di circa 680 kg di hashish e marijuana sequestrati e quattro persone arrestate il bilancio dell’operazione portata
a compimento nei giorni scorsi dalla Guardia di Finanza di Alessandria. Tra gli arrestati, due albanesi e due
macedoni, uno era in possesso di una colt, modello 357 Magnum, carica e con matricola abrasa ed un altro era
privo del permesso di soggiorno.
Da alcune settimane le Fiamme Gialle del Comando Provinciale di Alessandria, a seguito di notizie apprese
attraverso il capillare controllo del territorio e lo sviluppo di attività info-investigativa, tenevano sotto controllo
gli spostamenti sospetti di quattro persone tra il capoluogo e Quattordio; in particolare i quattro, residenti nelle
province di Alessandria ed Asti, avevano attratto l’attenzione degli investigatori per alcuni spostamenti e
stazionamenti sospetti.

All’intervento dei militari i malviventi non hanno opposto resistenza; soltanto uno di essi ha tentato di
nascondersi sotto la motrice del tir utilizzato per il trasporto del prezioso carico. Lo stupefacente era nascosto
all’interno del rimorchio del tir guidato dai due macedoni in una cassa di legno completamente occultata dal
carico di copertura costituito da cippato di legno macinato. Altri 80 chili di droga sono stati poi rinvenuti
all’interno di una delle autovetture con le quali i due albanesi si erano recati nel capannone per il trasbordo del
carico. Oltre alla pistola sono stati sequestrati anche circa 3.300 euro in contanti.



PER CONTINUARE A LEGGERE DEVI REGISTRARTI GRATUITAMENTE. POTRAI CONTINUARE A LEGGERE E RICEVERE I CONTENUTI EXTRA