Sciopero camionisti, “tavolo di confronto subito, non a settembre”

Aiuta il giornalismo indipendente

Supporta La Pulce nell'Orecchio in questo periodo difficile in cui l'informazione, anche quella scomoda, fa la differenza sulle fake news e la misinformazione.

È iniziato questa mattina all’alba lo sciopero dei camionisti dipendenti delle società Cabiati e Cabilog di Occimiano, su iniziativa del sindacato Cobas. I lavoratori chiedono l’applicazione del contratto nazionale di settore al posto di quello che Adl Cobas ritiene un “contratto pirata”.

“Tanta è la rabbia e la determinazione di questi lavoratori nel volere l’immediata apertura di un tavolo di confronto con le aziende che in maniera provocatoria si son dette disponibili alla trattativa solo a partire dal 1 settembre. Se a luglio e ad agosto si deve lavorare, a luglio e ad agosto si può trattare”.

Potrebbe essere un'immagine raffigurante una o più persone, persone in piedi e attività all'aperto


PER CONTINUARE A LEGGERE DEVI REGISTRARTI GRATUITAMENTE. POTRAI CONTINUARE A LEGGERE E RICEVERE I CONTENUTI EXTRA