Alcool o al-cool? Card per drink analcolici contro l’alcolismo giovanile

Pizzeria
target="
Osteria Franco e Ciccio

Anche quest’anno prosegue la collaborazione tra il Dipartimento delle Dipendenze dell’ASL AL, l’Istituto Superiore B. Cellini e l’Amministrazione Comunale di Valenza, nella veste di promotori del progetto di prevenzione DRINK NO AL-COOL, rivolto ai giovani delle scuole medie e superiori.

Il 28 aprile dalle 18.30 alle ore 20 i ragazzi muniti di una card che hanno ricevuto dai nostri operatori, potranno recarsi nei bar della città aderenti al progetto per degustare un cocktail analcolico ad un prezzo simbolico.

Dal 26 al 29 aprile presso il Centro Comunale di Cultura verranno esposti i lavori degli studenti del Liceo “ Carrà “ che hanno partecipato al concorso per la creazione di una locandina tematica che servisse a promuovere l’evento stesso.

I comportamenti di consumo di alcol diffusi tra i giovani (13/17 anni) richiedono una particolare attenzione e adeguati interventi, per la possibilità di gravi implicazioni di ambito non solo sanitario ma anche psico_sociale, data la facilità di associazione con altri comportamenti a rischio come: assenze, riduzione delle prestazioni scolastiche, aggressività e violenza, oltre alle possibili influenze negative sulle abilità sociali e sullo sviluppo cognitivo ed emotivo. Possono inoltre portare a condizioni patologiche estreme come l’intossicazione acuta alcolica o l’alcoldipendenza.

Una fascia d’età a cui è interdetta la vendita, ma forse non è abbastanza.
Il 43% dei ragazzi e delle ragazze dichiara di bere in piccole quantità,in occasioni particolari come feste e ricorrenze in famiglia o con gli amici

A fronte di tutto ciò possiamo sostenere che il progetto di prevenzione “DRINK NO AL-COOL” rivolto alla popolazione giovanile (Target : studenti delle classi 3° della Scuola Secondaria di Primo Grado e studenti delle classi 1°, 2° e 3° della Scuola Secondaria di Secondo Grado) mira a diffondere una maggior consapevolezza nel consumo di alcolici.
Esattamente come nelle scorse edizioni il focus del progetto vuol essere la promozione del benessere attraverso la realizzazione di attività socializzanti in cui i protagonisti siano i giovani e i bar che diventano così anche testimonial di un messaggio alternativo e di moderazione.

L’evento diviene l’occasione migliore per ricordare ai giovani il ruolo fondamentale dell’individuo nell’adottare una scelta libera, matura e responsabile sollecitandone una capacità critica nei confronti del bere, quella capacità che possa proteggere da stimolazioni sociali o mediatiche “devianti”.

Quest’anno si è voluto rendere i giovani ancora più protagonisti coinvolgendo gli studenti del Liceo Artistico “ Carrà” di Valenza (Istituto d’Istruzione Superiore B.Cellini) in un incontro di prevenzione sull’alcol cui è seguito l’invito a partecipare al concorso interno per la creazione di un locandina che desse la giusta visibilità all’evento.

Osteria Franco e Ciccio

Rispondi