Erba alta nei cimiteri alessandrini: risolto il problema

Aiuta il giornalismo indipendente

Supporta La Pulce nell'Orecchio in questo periodo difficile in cui l'informazione, anche quella scomoda, fa la differenza sulle fake news e la misinformazione.

Alessandria – Dopo solleciti ed inviti ad operare da parte dell’Amministrazione, alla fine la Società ‘Cimiteri Alessandrini S.r.l.’ ha provveduto a completare il taglio dell’erba all’interno ed all’esterno dei cimiteri, recuperando così il grave ritardo accumulato nelle ultime settimane e divenuto insostenibile dopo che le piogge dei giorni scorsi avevano accentuato la crescita nelle aree cimiteriali.
Come sottolineato da Palazzo Rosso “lo scorso fine settimana, venerdì, sabato e domenica, sono stati completati i tagli dentro le strutture cimiteriali, mentre ieri sono state avviate e quasi completate quelle al di fuori, nelle aree a parcheggio di pertinenza dei cimiteri. Da oggi e fino a venerdì si proseguirà con il diserbo dei camminamenti in ghiaietto presenti dentro i campi cimiteriali.”
L’Amministrazione comunale, che ha affidato la gestione e manutenzione dei 14 cimiteri alessandrini alla nuova società, consegnando il servizio già a metà febbraio, si era raccomandata, “fin dai primi giorni di aprile, che venisse avviata per tempo la manutenzione delle aree verdi per evitare di trovarsi in difficoltà quando le alte temperature, unite a qualche precipitazione atmosferica, avrebbero messo in ovvia difficoltà l’esecuzione tempestiva delle operazioni.”
L’intervento dell’Amministrazione ha così richiamato la Società affidataria all’obbligo di una corretta, costante e tempestiva esecuzione del servizio.
“Il controllo puntuale delle attività cimiteriali sarà ulteriormente intensificato, condividendo con i responsabili che si sono resi in questi giorni disponibili, le attività da eseguire e la relativa programmazione – ha rimarcato ancora il Comune – sono stati anche avviati alcuni interventi ormai indifferibili sulla riparazione delle coperture dei cimiteri.”



PER CONTINUARE A LEGGERE DEVI REGISTRARTI GRATUITAMENTE. POTRAI CONTINUARE A LEGGERE E RICEVERE I CONTENUTI EXTRA