LA MALA INFORMAZIONE ITALIANA

Il sistema dell’informazione italiana ha raggiunto un altro record di qualificazione negativa dopo la posizione molto arretrata guadagnata a livello internazionale per ciò che riguarda la libertà dell’informazione nel nostro paese. Basta accendere la tv, in questi giorni, per vedere il Tg1 e il conduttore che spiega che il problema dell’Italia è “la movida selvaggia”.

Non la crisi economica, la perdita potenziale di milioni di posti di lavoro, i possibili fallimenti aziendali, la crisi finanziaria dello stato, la crisi finanziaria delle banche, la crisi dell’area euro, la crisi istituzionale dovuta alle vicende che coinvolgono la magistratura.

Niente di tutto questo, il problema è la “movida selvaggia”.

Impazzimento generale:non riesco a definire diversamente questo momento di follia anche da parte del mondo dell’informazione che fa da megafono e amplificatore ai nostri amministratori e politici nazionali.

Luigi MANZINI