Economia globale, streaming culturale con Deaglio

I giovedì dell'ass. cultura e sviluppo

Dopo qualche settimana di assestamento, riempita dalla rubrica digitale #laculturanonsiferma (www.culturaesviluppo.it/laculturanonsiferma) – composta da contenuti d’archivio, contenuti originali e da segnalazioni dalle fonti più diverse -, l’Associazione Cultura e Sviluppo di Alessandria riprende la sua classica attività culturale, proponendo relazioni e dibattiti in streaming live, sui propri canali Facebook e YouTube.

Il primo appuntamento è quello con un’ospite abituale, il professor Mario Deaglio, e con il suo consueto Rapporto sull’economia globale e l’Italia, che accompagna i Giovedì Culturali da più di 15 anni. Il titolo che il professore scelse per il rapporto di quest’anno risulta, anche nella nuova e difficile situazione che nel frattempo si è andata a creare, assolutamente azzeccato: il tempo delle incertezze.

Il sito del Centro Einaudi, che da qualche anno è titolare del rapporto, descrive così il lavoro: il Rapporto si propone come punto di partenza per una rilettura critica degli ultimi dodici, densissimi mesi. L’Europa e l’Italia, gli Stati Uniti di Trump e la Cina di XI, un Medio Oriente tornato ad alta tensione, il lavoro, il capitale e i nuovi volti del capitalismo, l’impatto sul clima. Un tentativo di fornire occhiali diversi, con lenti differenti da quelle del giorno per giorno, per una lettura e una riflessione di dati e avvenimenti in un mondo di risorse che si restringono e di incertezze che si allargano, per contribuire alla difficile ricerca di nuove soluzioni per nuovi (e vecchi) problemi.

Lo streaming vedrà impegnato il professore in una versione ripensata di quei contenuti e si cercherà di ricostruire, per quanto possibile, una nuova mappa delle inedite dinamiche geo-economiche e geo-politiche mondiali.

L’appuntamento è in diretta su Facebook (www.facebook.com/culturaesviluppo), live su YouTube (www.youtube.com/c/associazioneculturaesviluppo) giovedì 30 aprile dalle ore 18 con Il tempo delle incertezze di Mario Deaglio, professore emerito di Economia internazionale presso l’Università di Torino ed editorialista de La Stampa.