Tornano i mercati alimentari, l’esperimento che anticipa la fase 2

Si riaprono i mercati rionali, in via sperimentale. Con code alla bancarella, mascherine e guanti per clienti e venditori. Distanziamento e tutto il resto. Una prova generale di quello che ci attende dopo il 4 maggio.

I mercati si potranno svolgere secondo il seguente schema:

MERCATI ALIMENTARI – orario vendita dalle 8.30 alle 12.30

Settimana dal 28 aprile al 2 maggio:
Martedì 28 Aprile – piazza Marconi
Mercoledì 29 Aprile – piazza Campora
Giovedì 30 Aprile e Sabato 2 Maggio – piazza Marconi

Settimana dal 4 maggio al 9 maggio:
Lunedì 4 maggio – piazza Perosi e piazza Ceriana
Martedì 5 maggio – piazza Marconi
Mercoledì 6 maggio – piazza Campora
Giovedì 7 maggio – piazza Marconi
Venerdì 8 maggio – Spinetta Marengo piazza Barrera
Sabato 9 maggio – piazza Marconi

MERCATI PRODUTTORI AGRICOLI.

I mercati dei produttori agricoli, organizzati dalle Associazioni di categoria, non vengono al momento contemplati in quanto mercati sperimentali, e quindi privi di concessioni di suolo pubblico intestate ad operatori.

MERCATI ALIMENTARI SINGOLI E SOBBORGHI – orario vendita dalle 8.30 alle 12.30

Per i mercati di:

– Corso Monferrato (Piazza S. Stefano)
– Castelceriolo
– Litta Parodi
– S. Giuliano Vecchio
– Valmadonna
– Mandrogne
– Valle San Bartolomeo

Le aree verranno transennate per garantire gli spazi adeguati, volontari e la Polizia Municipale assicureranno la presenza

Abbiamo voluto anticipare la riapertura, prima del 3 maggio, in via sperimentale – ha continuato l’assessore al Commercio, Mattia Roggero -. Si tratta di un esperimento in cui i cittadini avranno una parte importante. Tutti, clienti ed operatori dovranno tenere ben presenti le regole anti-contagio e avere l’accortezza di non stringersi davanti ai banchetti per la scelta dei prodotti. Come Amministrazione comunale abbiamo la riapertura dei mercati agro-limentari per far tirare un sospiro di sollievo a tutti quei produttori di frutta e verdura a chilometro zero che vedevano un punto di riferimento nei nostri mercati. Ora i produttori avranno una occasione in più, oltre il servizio a domicilio che in tanti avevano già attivato, di vendere direttamente i loro prodotti e tentare, tornando piano piano alla normalità, di rialzare la testa. Mi unisco alle raccomandazioni già espresse dal Sindaco: è importante la collaborazione di tutti , operatori e cittadini, affinché vengano rispettate tutte le prescrizioni per la sicurezza della nostra comunità”.