Consegne a domicilio sì, ma senza mascherine. “Limitate gli ordini non indispensabili”

Riders e fattorini dei vettori di consegne spesso si presentano davanti alla porta senza mascherine né guanti. E c’è da scommettere che non si igenizzino le mani ad ogni consegna. Sono un veicolo di contagio ma anche loro stessi a rischio. Uiltrasporti Piemonte chiede con forza ai consumatori, di limitare il più possibile gli ordini online dei prodotti non  indispensabili.

Solo poche aziende hanno avuto un comportamento in linea con le disposizioni del Governo, altre, non  hanno distribuito neppure i dispositivi di sicurezza specifici: guanti, mascherine, sapone per le mani.

Uiltrasporti

I corrieri toccano minimo 150 pacchi al giorno, ed è complicato lavarsi le mani ad ogni consegna. Nei prossimi giorni incontreremo le aziende, nei limiti e nelle modalità che la legge ci impone in  questo periodo, per dare attuazione delle misure di prevenzione alla diffusione del virus covid 19.