Cibo da asporto anche nella mensa della Caritas

I servizi Caritas cambiano per rispondere alle direttive del DPCM dell’8 marzoLe disposizioni del Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri contro il dilagare dell’epidemia da COVID-19 ci richiedono ulteriori misure eccezionali che hanno efficacia da domenica 8 marzo fino al 3 aprile 2020 (salvo ulteriori prescrizioni o indicazioni ministeriali).

Nei dormitori per l’accoglienza notturna sono bloccate le nuove ammissioni fino al 3 aprile.
Le persone che si trovano in accoglienza in questo momento possono continuare ad usufruire dell’accoglienza. Le persone che spontaneamente decidono di allontanarsi dalla struttura (anche per una sola notte) possono farlo ma sarà possibile, per loro, rientrare solo al termine delle misure ristrettive e dopo aver effettuato il colloquio con il Centro di Ascolto.

Il servizio mensa “Tavola Amica”, non potendo garantire in modo continuativo la distanza adeguata tra gli utenti durante il consumo degli alimenti, è disponibile con pasti da asporto.

Coloro che lo desiderano possono consumare il pasto in luoghi adiacenti alla mensa, dove è predisposta un’apposita area con tavoli distanziati secondo le normative ora vigenti (questo per garantire l’idonea separazione con i luoghi di preparazione e confezionamento degli alimenti).
I turni di volontari e operatori sono stati riorganizzati per garantire lo svolgimento del servizio in maniera più agile.

Il servizio di distribuzione alle famiglie delle derrate fresche recuperate dai supermercati continua. Sarà eventualmente rimodulato in base alla quantità di alimenti recuperati.

I servizi di distribuzione abiti alle famiglie e di raccolta vestiari dai donatori sono sospesi fino al 3 aprile.

Il servizio docce rimane attivo solo all’interno dei dormitori per gli ospiti in accoglienza. E’ sospeso il servizio attivo in via delle Orfanelle, 25. 

Il Centro di Ascolto Diocesano resta chiuso al pubblico fino al 3 aprile. Gli operatori continuano a seguire le situazioni in essere telefonicamente. 
L’ambulatorio medico e dentistico “Nessuno Escluso” resta chiuso fino al 3 aprile.