“Chiudiamo per una settimana”. L’economia ai tempi del coronavirus

Hanno provato a tenere aperto questa sera, lunedì, giusto per vedere l’effetto che fa (il coronavirus). Già ad Alessandria di sera non è che ci sia la movida di Barcellona, già che anche nelle pizzerie non c’è un granché dopo l’allarme virale, ma al ristorante cinese vicino allo stadio non c’è proprio nessuno. “Chiudiamo per una settimana”, per non incassare fanno capire che è meglio lasciar passare la bufera. Sempre che non duri altri sette giorni.

In quello stesso ristorante si cercava una cameriere solo poche settimane fa, e ci lavorava almeno un altro paio di persone ‘non cinesi’. Ora sono tutti a casa. Per dire che la paura del contagio – vera o presunta – sta già facendo danni.