Grandi parchi, piste e ztl ‘pesante’: le proposte dei collettivi ambiental-femminist-sociali

Tinaba LIke

Dona 1 centesimo per l'informazione gratuita
Like me!

Dona o abbonati

Dona a La Pulce nell'Orecchio

whattsapp

Adesso tocca all’amministrazione comunale esprimersi sull’idea di ztl avanzata dai collettivi. Una ‘sfida’, dal momento che tra le due parti non c’è molta simpatia, ma che al contempo rappresenta una delle poche concrete iniziative popolari. Fridays For Future Alessandria, Non una di Meno Alessandria – Casa delle Donne e Laboratorio Sociale (che poi fanno riferimento più o meno allo stesso gruppo) hanno lanciato la loro idea di un centro chiuso e piste ciclabili per tutta la città.

La proposta:
– Un’ampia ZTL con orario 8 – 20 (area azzurra).
– Un’area pedonale completamente libera dalle automobili (area rosa)
– Il divieto assoluto (da far rispettare!!!) per i mezzi a motore di poter entrare in Cittadella
– Un nuovo grande parco da 40 ettari agli Orti nella zona dell’aeroporto. Un parco in cui mettere a dimora in cinque anni 4000 alberi
– La valorizzazione di Forte Acqui al Cristo con la messa a dimora in cinque anni di 800 alberi
– Una fitta rete di piste ciclabili sicure che colleghino i quartieri periferici e Spinetta Marengo alla ztl e all’area pedonale
– Il potenziamento graduale del trasporto pubblico locale raddoppiando il servizio attualmente proposto che è del tutto insufficiente.

Un progetto importante che deve mettere d’accordo Demanio (proprietaria della zona aeroportuale), Regione e Comune (per i fondi da destinare alla mobilità sostenibile). Intanto la sfida e il dibattito è stato lanciato.

whattsapp


Be the first to comment

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.