Sushi alla piemontese, con moscato e riso del Monferrato

E’ nato il sushi piemontese. d’altronde il riso ce n’è in abbondanza, la carne cruda è tipica. E c’è un po’ di provincia di Alessandria nella rivisitazione monferrina del tipico piatto giapponese.
Il sushi piemontese è frutto della sperimentazione continua dello Chef Domenico Volgare, patron di Fuzion Food (Sushi Pizzeria di Torino).

Si tratta di un esperimento di gusto nato dall’incontro tra Chef Dome, come lo chiamano gli amici, e Mongioia, una cantina delle Langhe attiva da 6 generazioni nella produzione del Moscato.

Il sushi di Chef Dome, infatti, è qualcosa di decisamente diverso rispetto a quanto viene servito nei classici Sushi bar o nei Sushi All you can eat. I roll, infatti, non sono avvolti dalla tradizionale alga nori, ma da un foglio di soia che esalta i sapori e gli ingredienti mediterranei, protagonisti indiscussi della cucina di Domenico. Per il riso del sushi, lo chef ha scelto quello biologico della Riseria Vignola (Balzola) qualità Selenio per dare vita a un “sushi a km0”.

Il Sushi al moscato entrerà in menu a partire da febbraio 2020.