A domicilio il “cinese” va alla grande

Tinaba LIke

Dona 1 centesimo per l'informazione gratuita
Like me!

Dona o abbonati

Dona a La Pulce nell'Orecchio

whattsapp

Ad Alessandria si contano almeno diciassette ristoranti ‘sushi’, con la possibilità di mangiare il tipico cibo giapponese, ma anche cinese – spesso i ristoratori vengono dall’ex Celeste Impero – con alcuni che osano nella formula all you can eat (mangia finché puoi) piatti brasiliani e addirittura italiani. E’ la cucina fusion bellezza.

Parallelamente al fenomeno della cucina orientale a poco prezzo sta crescendo sempre di più il servizio di food delivery, la consegna a domicilio dei pasti, sia a pranzo sia a cena.

Il merito è anche delle piattaforme dedicate che offrono il servizio con un tap sullo smartphone.

Secondo l”Osservatorio di Just Eat ad Alessandria la crescita delle richieste di cibo cinese è cresciuta moltissimo, fino al 400%. I piatti cinesi preferiti? involtino primavera, ravioli di carne al vapore, ravioli con gamberi, pollo alle mandorle, spaghetti di soia con gamberi. Il classico, insomma.

Nel 2019 i mesi in cui gli italiani hanno ordinato a domicilio la cucina cinese sono stati, in ordine: novembre, dicembre e maggio. L’abitudine di consumare questi cibi è forte soprattutto il venerdì sera, seguito dal giovedì e dal lunedì sera, a conferma che il food delivery si integra sempre di più nelle abitudini quotidiane.

Qual è il profilo delle persone che amano più di tutte la cucina cinese? Just Eat afferma che sono le donne a ordinare più cibo cinese rispetto agli uomini (54% vs 46%) e dal punto di vista delle professioni sono gli impiegati a registrare più richieste (40%), seguiti da studenti (30%) e da liberi professionisti (17%). La fascia d’età 26-35 anni è quella che preferisce le specialità orientali (35%), seguita da 36-45 anni (23%),18-25 anni (18%) e over 45 (10%).

whattsapp

Be the first to comment

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.