Insulti e odio sui social per chi ha spostato le transenne. La Provincia: “Li denunceremo”

whattsapp

Durante l’emergenza maltempo di sabato e domenica, sono stati registrati vari episodi di violazione, o tentativi di violazione, dei divieti di transito, nonostante i continui avvertimenti delle Autorità di non rimuovere le transenne e non avventurarsi laddove veniva vietato l’accesso.

In un caso sono stati anche aggrediti i dipendenti  della Provincia che presidiavano l’interruzione.

Sulla rete si sono scatenati commenti perlopiù negativi su queste persone che in modo sconsiderato hanno messo a rischio la propria vita e quella dei soccorritori.
Non sappiamo di preciso il motivo che ha spinto le singole persone a spostare le transenne o ad aggirarle in modo più o meno consapevole – convinzione di raggiungere la meta incolumi, mancanza di informazioni sul pericolo, distrazione… – ma l’odio che si è scatenato su di loro non ha precedenti.

A RISCHIO DENUNCE. La preoccupazione dell’Ente è che, con il miglioramento delle condizioni metereologiche e l’abbassamento del livello dei fiumi, questo tipo di comportamenti possano ripetersi e moltiplicarsi. Per questo ribadiamo la pericolosità di rimuovere o spostare le barriere per transitare in tratti di strada chiusi al traffico. La Provincia di Alessandria, attraverso il proprio personale sul territorio, segnalerà all’Autorità Giudiziaria chiunque violerà le prescrizioni di divieto mettendo a rischio la propria e l’altrui incolumità.

In questi giorni l’Ufficio Viabilità provvederà ad un monitoraggio dell’intero territorio, iniziando gli interventi di somma urgenza per ripristinare le condizioni di sicurezza. Fino ad allora si consiglia di guidare con estrema prudenza e di ridurre la velocità secondo le prescrizioni.

whattsapp

Be the first to comment

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.