Con la pianta velenosa si smette di fumare

whattsapp

Aperto il Centro antifumo

Attivo da aprile il Centro che offre la citisina, una molecola completamente naturale 

Smettere di fumare è possibile e dal primo di aprile gli alessandrini hanno un’arma in più: è attivo il  Centro antifumo dell’Azienda Ospedaliera di Alessandria presso il Poliambulatorio Ghilini e il Centro può prescrivere, tra i pochi in Piemonte, la citisina, una molecola completamente naturale che deriva dal maggiociondolo. Si tratta di una pianta con fiori gialli solo in apparenza innocui:  il maggiociondolo è ben conosciuto nei Centri Anti Veleno, ma fin dagli anni Sessanta sono note le sue proprietà di disassuefare dal vizio del fumo. La citisina viene estratta dai semi di questa pianta, conosciuta e temuta fin dalla fine dell’Ottocento.

Dopo numerose evidenze scientifiche, nel 2011 è stato dato il via al suo utilizzo e numerose pubblicazioni e revisioni hanno confermato che la citisina, grazie ad un’azione nicotino-simile può diminuire i sintomi da astinenza e la gratificazione indotta dal fumo di sigaretta addirittura meglio della classica terapia sostitutiva nicotinica. 

Il Dott. Biagio Polla, responsabile della struttura di Malattie dell’Apparato Respiratorio all’interno del quale il Centro è inserito, spiega: “La caratteristica di innovazione di questo farmaco è la sua derivazione completamente naturale, oltre alla sua “maneggevolezza”: è infatti, più facile da tollerare per i pazienti e sembra dare meno effetti collaterali, soprattutto legati a stati depressivi, nausea ed altri effetti. La terapia prevede diversi piani terapeutici che vanno da 4 settimane a 3 mesi”.

Si ricorda che le prenotazioni per il Centro antifumo possono essere effettuate al CUP.

whattsapp

Be the first to comment

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.