Sono otto i cortometraggi alessandrini in gara alla rassegna piemontese

whattsapp

Da mercoledì 6 a domenica 10 febbraio torna  TOO SHORT TO WAIT – Anteprima Spazio Piemonte, a inaugurare il percorso verso la 18ª edizione del gLOCAL Film Festival (dal 5 al 10 marzo, al Museo del Cinema – Massimo di Torino).

TOO SHORT TO WAIT – rassegna dedicata ai cortometraggi piemontesi – presenterà alla sala Il Movie (Via Cagliari 40/e, Torino) tutti i corti iscritti alle sezioni Spazio Piemonte e Torino Factory, di cui solo alcuni accederanno alla fase finale del gLocal.

In totale 129 CORTOMETRAGGI – di cui 111 iscritti a SPAZIO PIEMONTE, sezione competitiva riservata alle opere piemontesi sotto i 30′ realizzate nel 2018 (provenienti quest’anno da tutte le province) e 18 alla 2ª call di TORINO FACTORY, progetto che punta a fare scouting di talenti del videomaking under 30 – per una 5 giorni di corti che è da sempre un’occasione di coinvolgimento e scoperta per il pubblico, oltre che di formazione per i professionisti della settima arte e per coloro che vogliono cimentarsi in questo settore.
Tra i corti in gara, 43 sono proposti in anteprima assoluta, a cui si sommano le 18 proiezioni inedite di Torino Factory. Quasi 1.500 minuti di proiezioni sul grande schermo con corti narrativi, videoclip, documentari brevi e animazione che affrontano temi diversi come la custodia e riscoperta del territorio, delle sue genti e tradizioni, la musica, la vita carceraria, lo sport e il cyberbullismo. Storie vere o inventate che superano i confini regionali nei molti casi in cui i registi hanno scelto di narrare culture e luoghi differenti gettando il proprio sguardo all’estero.

Le 5 opere brevi più votate dal pubblico e le 15 selezionate dalle curatrici Chiara Pellegrini e Roberta Pozza comporranno la rosa dei 20 che accederanno al 18° gLocal Film Festival e gareggeranno per i premi del concorso Spazio Piemonte. In palio il PREMIO TORÈT Miglior Cortometraggio (1.500€), il Premio ODS – Miglior Attore, Premio ODS – Miglior Attrice e Miglior Corto d’Animazione assegnati dalla giuria di professionisti del campo, oltre ai premi speciali dei partner Cinemaitaliano.infoScuola HoldenMachiavelli Music, Seeyousound Music Film Festival e il Premio del Pubblico.
La provincia alessandrina è protagonista in 7 opere che la vedono rappresentata da registi spesso dallo stesso territorio.

Giovedì 7 febbraio
h.19.30
Strette di Sergio Loppel
Le “Strette” è chiamato un profondo canyon scavato dal Torrente Borbera lungo 38 km, principale affluente del fiume Scrivia, che scorre interamente nella Provincia di Alessandria nell’omonima valle del Basso Piemonte. Profilo glocal: il regista, originario di Fiume, vive in provincia di Alessadria. Il corto è stato girato in Val BorberaTorrente Borbera.

Venerdì 8 febbraio
h.19.30
Voci di dentro di Lucio Laugelli 
Un documentario che affronta il mondo carcerario italiano
Profilo glocal: il regista è alessandrino. Prodotto dalla Stan Wood Studio di Alessandria. Il corto è stato girato nel Carcere di San Michele di Alessandria, a Porto (Portogallo) e L’Avana (Cuba).
h. 21.30
The Ancient Child di Fabrizio Polpettini 
Secondo una leggenda taoista Lao Tse fu concepito mentre sua madre scorse una stella filante. Si dice che nacque già vecchio, barbuto e saggio.
Profilo glocal: il corto è stato girato a Vignale.

Ancora padre ancora figlio di Vincenzo Caruso – 17′
La peggiore conseguenza dell’aver avuto un padre violento, è diventare come lui. Veder crescere il mostro dentro di sé e non poterlo fermare. Una tragedia stravolgerà lo stato delle cose. Profilo glocal: il regista è torinese. Prodotto da Fotogramma 25 Torino. Il corto è stato girato a Casale Monferrato.

Sabato 9 febbraio
h.15.30
Per Esmé di Alessandro Della Villa
Cristiano è una persona sola, un musicista che non ce l’ha fatta, un uomo che va avanti cercando di non voltarsi. Ma alle sue spalle ha lasciato in sospeso qualcosa di importante e il tempo sta per chiudere il suo cerchio. Profilo glocal: il corto è stato girato a Casale Monferrato.

Domenica 10 febbraio
h.15.30
È tua la scelta della Classe 2° A, Istituto Alberghiero Artusi di Casale Monferrato
Luca arriva a scuola in ritardo, non ha studiato e nessuno gli passa gli esercizi della verifica. Decide allora di vendicarsi seguendo un suo compagno in bagno e filmandolo. Prima di condividerlo però pensa a quali potranno essere le conseguenze e si rende conto che la scelta che sta per fare potrebbe cambiargli la vita. Con la partecipazione della Polizia Postale.
Profilo glocal: realizzato dalla classe 2° A dell’Istituto Alberghiero Artusi di Casale Monferrato. Il corto è stato girato a Casale Monferrato.

Un’immagine condivisa in rete ti segue ovunque della Classe 2° B , Istituto Alberghiero Artusi di Casale Monferrato – 4′
Un ragazzo viene spinto mentre entra a scuola, cade e non trova più gli occhiali. Una ragazza lo aiuta e gli lascia il suo numero di telefono. Si scrivono e lei gli chiede una foto “piccante”. Lui la invia ma quando rientra in classe si rende conto che la foto l’hanno vista anche tutti i suoi compagni. Scappa nel corridoio, sulle scale di emergenza, ma tutti quelli che incontra hanno la sua fotografia. È inutile scappare, un’immagine condivisa in rete ti segue ovunque. Profilo glocal: corto realizzato dalla classe 2° B dell’Istituto Alberghiero Artusi di Casale Monferrato. Il corto è stato girato a Casale Monferrato.

whattsapp

Be the first to comment

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.