Pesca di frodo su Tanaro e Bormida, si setacciano le sponde

Aiuta il giornalismo indipendente

Supporta La Pulce nell'Orecchio in questo periodo difficile in cui l'informazione, anche quella scomoda, fa la differenza sulle fake news e la misinformazione.

Sono iniziati i controlli a seguito di numerosi esposti al fine di combattere il fenomeno della pesca abusiva e traffico internazionale del pescato da parte dei Carabinieri Forestali (Nipaaf di Alessandria, Stazione CC For di Alessandria e Casale Monferrato), lungo le sponde dei fiumi Bormida e Tanaro.
I Carabinieri Forestali, coadiuvati dalla Polizia Provinciale e dalle Guardie Volontarie, supportati dai Vigili del Fuoco con un mezzo anfibio hanno perlustrato le sponde e gli argini dei due fiumi.
Già noto in passato il fenomeno della pesca intensiva effettuata illegalmente da persone provenienti dalla Romania che sviscerano il pescato sul posto e, tramite furgoni refrigerati, lo trasportano per la vendita nei paesi di origine.
I controlli continueranno, oltre alla giornata odierna, in maniera serrata nei prossimi mesi al fine di debellare il fenomeno.



PER CONTINUARE A LEGGERE DEVI REGISTRARTI GRATUITAMENTE. POTRAI CONTINUARE A LEGGERE E RICEVERE I CONTENUTI EXTRA