Dopo il film, finalmente il Museo Borsalino

Osteria Franco e Ciccio
target="
Pizzeria

Grande attesa per l’uscita della prèmiere del Film Borsalino City, prevista per il 13 aprile alle ore 19 al cinema teatro Alessandrino. Il film è già stato presentato in prima mondiale al Torino film festival 2015, e a Bologna al Festival Vision Italiane, il 28 febbraio scorso. L’anteprima alessandrina sarà introdotta da una presentazione curata dalla regista, Enrica Viola, e a un saluto del sindaco, Maria Rita Rossa. Il primo cittadino non ha potuto fare a meno di lodare la pellicola, spiegando come il film racconti non solo la storia di un semplice oggetto  ma di un vero e proprio simbolo, uno dei più celebri dell ‘immaginario collettivo mondiale, ed il fatto che la città sia legata a tutto ciò e sicuramente motivo di orgoglio. L’assessorato alla cultura del comune di Alessandria ha contribuito alla realizzazione del film fornendo la documentazione del Museo, della Fototeca Civica, dell’archivio storico e anche con interviste a diversi ex-lavoratori della fabbrica Borsalino.
Il film rievoca l’epoca dorata dei fasti hollywoodiani, quando il cappello Borsalino era simbolo del glamour. Lo spettatore viene quindi catapultato alle origini, alla nascita del brand ad  Alessandria fondato dal capostipite, Giuseppe Borsalino.

Grazie alla memoria dei lavoratori di un tempo, degli appassionati di storia locale, di grandi nomi del cinema come Robert Redford in cui il cappello è molto più di un accessorio, e ad immagini e film in cui il cappello diventa un potente simbolo, il documentario racconta la storia del potente incontro tra il sogno di un imprenditore e la grande industria dei desideri rappresentata dal cinema del XX secolo.

Il sindaco, Maria Rita Rossa, ha anche spiegato come ritenga che l’acquisizione dell’azienda da parte della famiglia Camperio possa portare benefici e vantaggi per l’attenzione al marchio e per l’indissolubile legame dello stesso con la Città. Il binomio Borsalino/Alessandria può essere infatti un importante volano per la promozione turistica del territorio.

Anche l’assessore ai Beni e Politiche Culturali, Vittoria Oneto, ha commentato positivamente il passaggio di proprietà, spiegando che questo consentirà finalmente di avviare il progetto del nuovo Museo Borsalino . Il nuovo allestimento del Museo che avrà come ingresso quello storico, utilizzato dalle “mitiche borsaline”, sarà infatti gestito direttamente dall’Azienda in stretta collaborazione con il Comune, proprietario delle collezioni, dando vita ad un vero partenariato pubblico -privato volto alla valorizzazione di un museo d’impresa che avrà certamente notevole appeal nel panorama internazionale”.

“L’azienda Borsalino ringrazia la regista Enrica Viola per la sensibilità e il talento con cui ha saputo cogliere lo spirito di un marchio indissolubilmente legato alla Città di Alessandria – concludono i responsabili dell’azienda Borsalino -. Borsalino City non é solo un tributo alla nostra storia, é un tributo alla Città di Alessandria e alla sua gente che ha saputo custodire e tramandare un mito senza tempo. L’augurio di Borsalino è che il documentario di Enrica Viola venga apprezzato dal pubblico italiano e internazionale”.

Pulce Live

Rispondi